Borse di studio Inps: ecco di cosa si tratta

Aiuti economici per partecipare a Master Universitari di I e II livello

In un tempo in cui risulta particolarmente difficile costruire il proprio futuro, ottenere una borsa di studio può aiutarti a perfezionare la formazione universitaria. Credi nelle tue capacità e sulla scia di progetti e sogni eccoti accontentato. L’INPS promuove un bando di concorso per iscriversi ai master universitari di I e II livello.

A chi si rivolge

Possono partecipare al bando i figli di dipendenti e pensionati della Pubblica Amministrazione, viventi o deceduti, iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, oppure i figli dei pensionati, viventi o deceduti, utenti della gestione Dipendenti Pubblici. I richiedenti delle borse di studio devono essere iscritti presso la banca dati dell’INPS in qualità di figli di dipendenti o pensionati pubblici e devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • indicatore ISEE ordinario del nucleo familiare valido alla data di presentazione della domanda;
  • iscrizione al Master Universitario di perfezionamento per cui viene richiesta la borsa di studio presso l’Università scelta;
  • stato di inoccupazione o disoccupazione alla data di presentazione della domanda;
  • reddito annuo di massimo 8 mila euro nel caso di svolgimento di lavoro subordinato;
  • reddito annuo massimo di 4,8 mila euro nel caso di svolgimento di lavoro autonomo;
  • non aver compiuto 40 anni alla data di presentazione della domanda;
  • non aver già ricevuto dall’INPS borse di studio per Master Universitari di Perfezionamento di I e II livello, negli anni accademici che vanno dal 2012 in poi.

Di cosa si tratta?

Nell’ambito delle iniziative a sostegno della formazione post Universitaria l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ha messo a disposizione un totale di 2.128 borse di studio, tutte le informazioni relative alla sede universitaria, al titolo dei Master o Corsi, alla durata e al numero delle borse disponibili sono indicati nell’allegato 1. Il valore di ogni singola borsa di studio erogata dall’INPS copre i costi di partecipazione ai Master Universitari di perfezionamento di I e II livello con un importo massimo di 10 mila euro. Una volta assegnata la borsa di studio l’Inps provvederà a corrispondere l’importo previsto direttamente all’Università convenzionata.

Come fare?

La richiesta dovrà essere presentata esclusivamente attraverso lo sportello telematico dedicato che sarà attivo dalle ore 12 del 1 settembre 2016. Nell’assegnazione delle borse di studio l’Inps aggiudica un punteggio ad ogni fascia di reddito risultante dall’ISEE, privilegiando i soggetti che si trovano in una situazione economica meno favorevole. A parità di punteggio sarà data priorità ai richiedenti con un valore assoluto indicato nel modello ISEE più basso.

Non perdere tempo. Pensa oggi a perfezionare la tua formazione per migliorare qualitativamente la tua istruzione e riuscire ad ottenere maggiori e più qualificate opportunità occupazionali. Approfitta delle borse di studio Inps per vivere un’esperienza unica.

Fonte: Bando Inps

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattarci





[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy