Contributi alle imprese turistiche del Friuli per l’ammodernamento delle strutture ricettive

Contributi fino al 50% per le imprese che effettuino investimenti volti all’ammodernamento, ampliamento, costruzione e ristrutturazione delle proprie strutture ricettive turistiche.
 
 
 

Sintesi bando contributi alle imprese turistiche

Area geografica: Friuli Venezia Giulia

Settore: turistico

Dotazione finanziaria: non specificato

Obiettivo: supporto agli investimenti nelle strutture ricettive turistiche

Beneficiari: imprese turistiche, titolari di strutture ricettive

Spese ammissibili: costi di ammodernamento, ampliamento, costruzione e ristrutturazione

Tipo di finanziamento: contributo in conto capitale

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 16 luglio 2018

Approfondimento Bando

Con il presente bando, la Regione Friuli intende supportare le imprese turistiche nella realizzazione di investimenti volti ad ammodernare, ristrutturare e ampliare le strutture ricettive ubicate nel territorio regionale.

A chi si rivolge il bando contributi alle imprese turistiche?

Possono richiedere i contributi le microimprese, nonché le PMI titolari di strutture ricettive ed esercenti un’attività di impresa turistica (codici ATECO 55.10, 55.20 e 55.30).

Quali sono le spese ammissibili al bando sui contributi alle imprese turistiche?

Sono ammesse a contributo le spese sostenute, all’indomani della presentazione della domanda, per i seguenti interventi:

  • lavori di costruzione, ampliamento, ristrutturazione, ammodernamento e straordinaria manutenzione;
  • realizzazione di parcheggi (compreso il costo di acquisto del bene immobile su cui si costruisce il parcheggio);
  • acquisto di arredi e attrezzature, comprese le spese di montaggio.

Sono ammesse a contributo anche le spese connesse all’attività di certificazione della spesa (max mille euro).

Intensità di aiuto e massimali di spesa

L’intensità del contributo varia dal 50% al 10% delle spese ammissibili, a seconda del regime di aiuto prescelto dal beneficiario:

  • per le imprese che chiedono il contributo in regime de minimis: contributo pari al 50% della spesa ammissibile per le strutture alberghiere e del 40% della spesa ammissibile per le restanti strutture ricettive turistiche;
  • per le imprese che chiedono il contributo ai sensi dell’articolo 14 del regolamento (UE) n. 651/2014 (aiuti a finalità regionale agli investimenti): contributo pari al 30% della spesa ammissibile per le microimprese e piccole imprese e del 20% per le medie imprese;
  • per le imprese che chiedono il contributo ai sensi dell’articolo 17 del regolamento (UE) n. 651/2014 (aiuti agli investimenti a favore delle PMI): contributo pari al 20% della spesa ammissibile per le microimprese e piccole imprese e del 10% per le medie imprese.

È, comunque, previsto un minimo di spesa ammissibile pari a 20 mila euro e un contributo massimo concedibile pari a 400 mila euro.

Come fare per partecipare al bando contributi alle imprese turistiche?

Le domande di contributo – sulla base del modello reso disponibile – devono essere inviate, tramite PEC, al Centro di Assistenza Tecnica alle Imprese del Terziario (CATT FVG),  all’indirizzo [email protected], entro il 16 luglio 2018.

Scarica il bando sui contributi alle imprese turistiche del Friuli Venezia Giulia.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattarci





[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy