Processi di internazionalizzazione per le PMI, un aiuto in più dalla Regione Lazio

Contributi per favorire lo sviluppo di progetti imprenditoriali di internazionalizzazione da parte delle piccole e medie imprese.

Grandi opportunità per le piccole e medie imprese del territorio laziale, sia in forma singola che in forma associata, che hanno l’intenzione di investire in progetti imprenditoriali di internazionalizzazione. La Regione Lazio, attraverso l’Azione 3.4.1 “Progetti di promozione dell’export destinate a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale”, ha come obiettivo quello di migliorare e potenziare la competitività del sistema produttivo regionale.
Diamo insieme uno sguardo al bando per capire nello specifico di cosa si tratta e come beneficiarne.

A chi è rivolto il bando di internazionalizzazione Lazio 2018?

Possono partecipare al bando le piccole o medie imprese in forma singola o in forma di aggregazioni temporanee (ATI, RTI, ATS, Consorzi e Contratti di Rete senza rappresentanza interna e responsabilità patrimoniale propria) composte da almeno 2 PMI e al massimo 6 già composte al momento della presentazione della domanda e con sede operativo nel territorio.

Di cosa tratta il bando di internazionalizzazione Lazio 2018?

Il bando emanato dalla Regione Lazio mira a rafforzare la competitività del sistema produttivo locale mediante la concessione di contributi a fondo perduto per Progetti di internazionalizzazione, prioritariamente quelli ricadenti nelle aree della Smart Specialisation Strategy (RIS3) regionale. Verranno finanziati progetti che prevedono le seguenti attività:

  • partecipazione a fiere, saloni internazionali, eventi commerciali all’estero di particolare importanza;
  • progettazione e realizzazione di eventi promozionali attraverso servizi specialistici offerti da qualificati fornitori indipendenti, allo scopo di valorizzare l’impresa o le reti di impresa;
  • showroom e centri espositivi all’estero (per non più di 1 anno);
  • attività e relative spese connesse alla realizzazione della prima vendita in un Paese estero;
  • piani di penetrazione commerciale in un determinato Paese e settore, Temporary Export Manager e altre consulenze specialistiche funzionali al progetto di internazionalizzazione;
  • attività necessarie per migliorare la struttura aziendale o il sistema produttivo ai fini dell’esportazione o per finalizzare accordi con clienti o partner esteri;
  • acquisizione delle necessarie certificazioni standard tecnici, qualità, tipicità dei prodotti e sistemi ambientali.
Leggi anche:  Bando ISMEA acquisto terreni: c’è tempo fino al 2 dicembre

Il contributo totale messo a disposizione dalla Regione Lazio è di 2,2 milioni di euro.

Il 50% della fornitura finanziaria è riservata ai progetti presentati da Aggregazioni Temporanee. L’intensità di aiuto è pari al 70% del totale delle spese ammissibili in regime di “de minimis”.

Per tutti i progetti presentati dalle piccole e medie imprese in forma singola, l’importo economico non potrà essere inferiore a 5 mila euro e superiore ai 30 mila. Per quanto riguarda, invece, i progetti presentati dalle Aggregazioni Temporanee, l’importo non potrà essere inferiore a 20 mila euro e superiore ai 100 mila.

Il contributo sarà così distribuito:

  • un anticipo, da richiedersi entro 3 mesi dalla data di concessione, di minimo del 20% e massimo del 40% del contributo concesso, garantita da fidejussione;
  • il saldo, a fronte di tutta la documentazione attestante le spese ammissibili effettuate, da presentare entro 13 mesi dalla data di concessione.

Come accedere al bando di internazionalizzazione Lazio 2018?

Per accedere ai contributi, le piccole e medie imprese interessate devono compilare il Formulario disponibile on-line sulla piattaforma GeCoWEB; la domanda che verrà generata automaticamente dal portale alla fine della compilazione del formulario dovrà essere inviata tramite PEC entro il 24 maggio.

Poiché l’assegnazione delle risorse verrà effettuata secondo l’ordine cronologico di invio della PEC di trasmissione della domanda, vi invitiamo fin da subito a rivolgervi ad uno specialista ed inviare la richiesta il prima possibile.

Approfondisci il bando sull’internazionalizzazione delle imprese laziali.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Contattaci e un membro del nostro team ti spiegherà come fare




[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy