Bando per aziende agricole della regione Marche sottomisura 4.1

AGGIORNAMENTO 24 giugno 2017

La Regione Marche ha disposto una proroga dei termini della presentazione della domanda al 31 ottobre 2017Leggi la proroga

Finanziamenti a favore delle imprese agricole al fine di accrescerne la competitività, promuovere l’adeguamento e ammodernamento delle loro strutture.

Dopo decenni d’industrializzazione, il ritorno alla “terra” è diventato consueto nel nostro paese e la valorizzazione delle imprese agricole è tra gli obiettivi prevalenti del settore primario. Anche la Regione Marche si fa promotrice di tale progetto, pubblicando un bando a favore dello sviluppo della competitività tra gli agricoltori. Vediamo nel dettaglio i soggetti beneficiari e i termini di scadenza del bando.

A chi si rivolge il bando per aziende agricole della regione Marche?

Beneficiari del finanziamento sono tutti gli imprenditori agricoli singoli e associati; i requisiti essenziali dell’impresa sono:

  • non essere inclusa tra le imprese in difficoltà;
  • essere iscritta all’anagrafe delle aziende agricole;
  • avere partita iva con codice attività agricola;
  • essere iscritta alla Camera di Commercio con codice ATECO agricolo;
  • essere in possesso di conto corrente;
  • garantire l’occupazione ad almeno 1 Unità Lavoro Aziendale (ULA), pari a 1800 ore/anno. Tale limite è ridotto a 0,5 nelle aree classificate come montane. Le tabelle da consultare per calcolare le ore di manodopera sono disponibili nell’allegato 3, (art 3 comma 3 e comma 5).
  • dimostrare, nel caso in cui non si possegga il requisito al punto precedente, di poterlo conseguire al termine del programma;
  • avere la disponibilità delle superfici agricole sulle quali s’intende realizzare l’investimento.

Quali sono le tipologie d’intervento finanziate dal bando per aziende agricole della regione Marche?

La dotazione finanziaria è pari a 12,5 milioni di euro, di cui il 10% costituirà un fondo di riserva. Sono finanziabili tutti gli investimenti fissi (fabbricati ed impianti) realizzati da aziende agricole iscritte alla CCIAA da cui risulti almeno un’unità locale presente nella regione Marche. Nel caso di investimenti mobili (macchine ed attrezzature) saranno ammesse le sole spese commisurate alle superfici localizzate nella regione Marche. Sono ammissibili i seguenti investimenti:

  • fabbricati strumentali all’attività agricola;
  • macchine e attrezzature nuove e/o usate;
  • apparecchiature e strumentazioni informatiche nuove;
  • investimenti per ricoveri in alpeggio e per punti d’acqua in area montana;
  • opere di miglioramento fondiario;
  • impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili;
  • acquisto terreni;
  • contributi in natura;
  • spese generali.
Leggi anche:  Aprire un agriturismo: tutto quello che c’è da sapere

Il contributo sarà concesso in conto capitale e la percentuale della somma elargita cambia in base al soggetto richiedente (giovane agricoltore, agricoltori ubicati in zone montane, ecc.) e alla tipologia di aiuto (investimenti per attrezzature, investimenti per la trasformazione e commercializzazione del prodotto, ecc.)

Come presentare le domande per accedere al bando per aziende agricole della regione Marche?

La domanda dovrà essere presentata entro il 12 settembre 2017 sul sito della SIAR; ad essa bisognerà allegare, tra gli altri documenti, anche la dichiarazione sostitutiva con indicazione dei dati (data e protocollo) relativo al titolo abilitativo presentato al Comune (permesso di costruire, SCIA, CIL, ecc.), l’eventuale dichiarazione di essere in zona sottoposta a vincolo che necessita del parere di altre amministrazioni, una relazione tecnica agronomica, il computo metrico estimativo analitico, i disegni progettuali, 3 preventivi dettagliati di spesa e una relazione tecnica.

Il presente bando pubblicato dalla regione Marche offre la possibilità di ampliare la propria attività agricola e di accelerarne la competitività. Se sei un agricoltore, hai una grande occasione. Consulta uno specialista e presenta la tua domanda.

Fonte: Bando misura 4.1

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook