Finanziamenti in Regione Marche: contributi alle imprese commerciali per progetti di riqualificazione

Stanziato 1 milione di euro a sostegno delle micro, piccole e medie imprese per la realizzazione di progetti relativi alla riqualificazione e valorizzazione commerciale di aree, vie o piazze, con particolare riguardo ai centri storici.

Sintesi bando Marche – contributi imprese commerciali

Area geografica: Marche

Settore: imprenditoria

Dotazione finanziaria: 1 milione di euro

Obiettivo: riqualificazione e valorizzazione commerciale di vie e piazze urbane

Beneficiari: imprese commerciali

Spese ammissibili: ristrutturazione, ampliamento, arredi, attrezzature

Tipo di finanziamento: contributo in conto capitale

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 10 giugno 2019

Approfondimento Bando

Attraverso questo bando, la Regione Marche intende promuovere ed incentivare misure concrete a sostegno delle imprese commerciali, attraverso la concessione di contributi per la realizzazione di progetti relativi alla riqualificazione e valorizzazione commerciale di aree, vie o piazze, con particolare riguardo ai centri storici e privilegiando l’attivazione da parte dei giovani di nuovi esercizi commerciali.

Due, in particolare, gli interventi finanziabili con i contributi regionali:

  1. “Interventi di sostegno alle imprese commerciali”, che ha una copertura finanziaria pari a 800 mila euro;
  2. “Interventi di sostegno alle imprese commerciali nei comuni sotto i 5.000 abitanti“, che ha una dotazione finanziaria pari a 200 mila euro.

A chi si rivolgono i contributi alle imprese commerciali delle Marche?

Sono destinatari dei contributi le micro e PMI commerciali di vendita al dettaglio e quelle di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, già esistenti, cioè che siano in possesso di autorizzazione amministrativa o SCIA per l’esercizio commerciale/SAB oggetto della domanda di contributo al momento di presentazione della stessa.

Leggi anche:  PSR Toscana Misura 10: al via quattro bandi per impegni agro-climatico-ambientali

Quali sono le spese ammissibili per i contributi alle imprese commerciali?

Sono ammesse a contributo le spese sostenute per la realizzazione dei seguenti interventi:

  • ristrutturazione, manutenzione ordinaria e straordinaria;
  • ampliamento dei locali adibiti o da adibire ad attività commerciale (le spese relative al deposito merci nonché gli uffici non sono ammissibili a contributo anche se il deposito/ufficio è contiguo all’unità locale);
  • acquisto di attrezzature, fisse e mobili, strettamente inerenti l’attività di vendita e/o di somministrazione di alimenti e bevande (le spese per allestimento di veicoli non sono ammesse);
  • acquisto di arredi strettamente inerenti l’attività di vendita e/o somministrazione di alimenti e bevande (ad eccezione di complementi di arredo, suppellettili e stoviglie, e quant’altro non strettamente funzionale all’attività da incentivare).

Intensità di aiuto e massimali di spesa

La spesa ammissibile, al netto di IVA, non può essere inferiore a 15 mila euro e superiore a 60 mila euro.

L’agevolazione messa a bando consiste in un contributo in conto capitale, pari al 20% della spesa riconosciuta ammissibile.

Tutti i progetti ammessi a finanziamento devono essere ultimati entro 6 mesi dalla data di pubblicazione ufficiale della graduatoria, pena la decadenza dal contributo.

Il contributo sarà liquidato a lavori ultimati sulle spese effettivamente sostenute e documentate.

Come fare per partecipare al Bando concessione contributi alle imprese commerciali?

La domanda per richiedere i contributi deve essere inviata all’indirizzo PEC [email protected] entro e non oltre il 10 giugno 2019.

Scarica il Bando per la concessione dei contributi ai progetti per la riqualificazione e valorizzazione delle imprese commerciali (interventi n. 1 e n. 2 della DGR n. 417/2019 e DGR n. 422/2019).

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy