Arriva Incentivi.gov.it, il catalogo degli incentivi per startup e imprese

Un catalogo online e cartaceo con tutti gli incentivi per startup e imprese, per facilitare la comunicazione Stato-imprese e facilitare l’accesso alla conoscenza dei bandi pubblici. Sono questi i propositi dell’iniziativa incentivi.gov.it.

Sono tanti i benefici fiscali, i finanziamenti e le agevolazioni previste a favore delle aziende, delle startup innovative e dei cittadini e può non essere così agevole trovare la misura che potrebbe fare al nostro caso o della quale potremmo approfittare avendone i requisiti.

Si pensi che circa il 40% degli incentivi resta inutilizzato in quanto molte delle imprese e delle startup che avrebbero diritto a partecipare alle relative procedure selettive non ne vengono a conoscenza.

Per rendere più rapida ed efficace la nostra ricerca e per favorire un miglioramento della comunicazione ora è stata lanciata l’iniziativa Incentivi.gov.it, il nuovo progetto presentato il 12 marzo 2019 dal Ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, dall’amministratore delegato di Invitalia, Domenico Arcuri, e dall’amministratore delegato di Cassa Depositi e Prestiti, Fabrizio Palermo.

Si tratta di un’iniziativa frutto di una collaborazione tra diversi soggetti impegnati nel sostegno alle imprese, come il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero del Lavoro, Invitalia, Agenzia delle Entrate, Cassa Depositi e Prestiti, GSE, ENEA, Finest, INPS, ICE, Unioncamere, Sace, Simest e SofiCOOP.

Incentivi.gov.it: il catalogo degli incentivi per imprese e startup

Incentivi.gov.it consiste, in parole semplici, in una sorta di catalogo degli incentivi, disponibile sia online che in formato cartaceo, contenente le diverse opportunità di finanziamento, agevolazioni, incentivi, previsti a favore delle imprese, delle startup innovative e dei cittadini.

Gli incentivi a imprese e startup contenute nel catalogo riguardano essenzialmente l’avvio o la crescita di un’impresa, gli investimenti in innovazione, il rafforzamento patrimoniale, i macchinari, gli impianti e i software, l’internazionalizzazione, la formazione, la ricerca e lo sviluppo, l’efficienza energetica, le nuove assunzioni, gli sgravi fiscali.

Leggi anche:  Fondo di Garanzia, introdotta riforma per l’accesso al credito per le PMI e i professionisti

Attraverso un’interfaccia molto semplice e intuitiva è possibile cercare online il settore, le dimensioni d’azienda o il territorio di proprio interesse e conoscere in questo modo quali sono i bandi e le misure a cui si può partecipare.

Con Incentivi.gov.it un nuovo approccio nel rapporto Stato-imprese

Di Maio, Arcuri e Palermo sono concordi nel ritenere che questa iniziativa rappresenti un cambio di approccio e di prospettiva nella comunicazione tra Stato e Impresa e nel rapporto tra domanda e offerta di sviluppo.

Il varo dell’iniziativa Incentivi.gov.it si inserisce in un percorso di semplificazione dell’accesso alle informazioni da parte delle imprese, che ha già visto il lancio di 3 app gratuite grazie alle quali è possibile di seguire l’iter di approvazione delle domande presentate per gli incentivi Resto al Sud, Cultura Crea e Smart&Start Italia.

“Ci saranno ulteriori step – ha assicurato Di Maio – per mettere a sistema altri incentivi e per coinvolgere le Regioni e gli enti territoriali in modo da avere lo stesso servizio anche a livello locale”.

“I cittadini – ha aggiunto Arcuri – non devono più cercare, spesso invano, le opportunità che lo Stato mette a disposizione, ma queste ultime gli vengono proposte naturalmente.”

“Vogliamo semplificare le vita delle Pmi – ha affermato Palermo – e mettere sempre più al centro le esigenze degli imprenditori. Lavoriamo per rendere più accessibili i prodotti in una logica integrata, dall’equity, al debito, ecc. Apriremo a breve presenze territoriali per andare incontro ai bisogni del territorio”.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy