Piemonte e agricoltura, nuovi contributi per le aziende con l’operazione 4.1.1 del PSR

Nuovi impianti, macchinari, attrezzature, fabbricati e sistemi informativi. Obiettivo? Modernizzare un settore, come quello agricolo, che ancora oggi ha un ruolo primario nell’economia del territorio. A questo si aggiunge la volontà di rivedere il posizionamento delle aziende agricole sul mercato e sulle filiere agroalimentari.

Sintesi bando PSR Piemonte – Operazione 4.1.1

Area geografica: Piemonte

Settore: agricoltura

Dotazione finanziaria: 5 milioni di euro

Obiettivo: migliorare l’efficienza globale delle aziende agricole, dal loro riposizionamento sul mercato alla modernizzazione del sistema produttivo e commerciale

Beneficiari: imprenditori agricoli

Spese ammissibili: acquisto macchinari, fabbricati, attrezzature o programmi informatici

Tipo di finanziamento: contributi in conto capitale

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 15 luglio 2019

Approfondimento Bando

La modernizzazione delle aziende agricole al centro della misura 4.1.1 del PSR Piemonte 2014-2020 con l’obiettivo di rafforzare il miglioramento globale delle imprese che operano nel settore agricolo. Il bando mette a disposizione dei contributi affinché le stesse imprese possano acquistare, ampliare e migliorare i loro fabbricati, impianti e attrezzature. Questa operazione deve essere certamente indirizzata verso lo sviluppo delle imprese, migliorando soprattutto il loro posizionamento sul mercato e favorendo il rapporto diretto con il consumatore finale. In sostanza, il bando vuole ridurre quanto più possibile la presenza degli intermediari così da valorizzare la presenza dei produttori nella filiera agroalimentare.

Leggi anche:  PSR Basilicata, Sottomisura 13.1: pubblicato il bando per sostenere le aziende agricole che operano nelle zone montane

Chi sono i beneficiari dei contributi per le aziende agricole messi a disposizione dal Piemonte?

Possono accedere alla misura gli imprenditori agricoli professionali, sia persone fisiche che giuridiche, e che operano sia in forma singola che associata. Tra i requisiti richiesti dal bando:

  • avere la denominazione di “agricoltore attivo”;
  • possedere la partita IVA, riferita al settore agricolo;
  • per le aziende essere iscritte al Registro delle imprese presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura (CCIAA);

Il presente bando non prevede la possibilità di presentare domanda di adesione congiunta sia alla Operazione 6.1.1 “Premio per l’insediamento di giovani agricoltori “che alla Operazione 4.1. “Miglioramento del rendimento globale e della sostenibilità delle aziende agricole dei giovani agricoltori. Se a presentare la domanda è un giovane agricoltore, che ha già aderito anche all’operazione 6.1.1 le due domande non devono prevedere la realizzazione dei medesimi investimenti. Inoltre, nel caso in cui un giovane presenti domanda per le due operazioni, potrà ottenere il requisito di agricoltore attivo entro i termini previsti dall’operazione 6.1.1.

Quali sono le spese ammissibili per ottenere i contributi rivolti alle aziende agricole del Piemonte?

Le domande ammesse devono prevedere i seguenti costi:

  • investimenti di tipo fondiario e/o edilizio, cioè tutti quei costi relativi alla costruzione, miglioramento e ristrutturazione dei fabbricati aziendali;
  • acquisto o leasing di macchine, attrezzature e programmi informatici;
  • realizzazione di impianti di coltivazioni legnose agrarie;
  • acquisto di terreni per un importo non superiore al 10% della spesa totale.

Intensità di aiuto e massimali di spesa

Il contributo concesso è pari al 40% delle spese ritenute ammissibili. Ogni beneficiario potrà presentare la propria richiesta di contributo con un minimo di spesa ammissibile pari a 25 mila euro; importo che viene ridotto, passando a 15 mila euro, per le aziende collocate in zona di montagna. Il contributo massimo concesso è di 130 mila euro.

Leggi anche:  PSR Marche sottomisura 8.6: finanziamenti alle imprese della silvicoltura

Come accedere ai contributi per le aziende agricole del Piemonte?

Le aziende e gli imprenditori che vogliono accedere ai contributi devono redigere il Fascicolo aziendale, riportando un indirizzo PEC valido, presso un centro autorizzato. Tutte le domande devono essere inviate esclusivamente per via telematica, accedendo al sistema informativo agricolo piemontese (SIAP) nella sezione “Agricoltura – Finanziamenti, contributi e certificazioni”. La scadenza del bando è fissata per il 15 luglio 2019.

Scarica il bando dell’Operazione 4.1.1 del PSR Piemonte 2014-2020.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy