Con il PSR Veneto misura 6 sono 19 i milioni destinati alle attività agricole e extra agricole

Tante sono le attività agricole e extra-agricole per cui è possibile richiedere i finanziamenti grazie alla misura 6 del PSR Veneto.

La crisi economica nei suoi effetti ha colpito in modo trasversale tutti i settori economici. In alcuni casi, però, le conseguenze sono state particolarmente sentite: le attività agricole, nello specifico, hanno visto ridurre notevolmente i risultati economici con conseguenze non solo per gli imprenditori ma anche per tutti gli operatori del settore.

Per far fronte alle notevoli difficoltà che alcune zone del Paese hanno subito, le Regioni sono intervenute a supporto attraverso specifici finanziamenti; tra queste il Veneto, che ha previsto una serie di misure dedicate alle attività agricole ed extra agricole. Attraverso i fondi del PSR (Programma di Sviluppo Rurale) la Regione Veneto ha emesso tre bandi riferiti alla misura 6: la sottomisura 6.4.1, focus area 2a – Creazione e sviluppo della diversificazione delle imprese agricole, la sottomisura 6.4.1 focus area 5c –  Creazione e sviluppo della diversificazione delle imprese agricole e la sottomisura 6.4.2 Creazione e sviluppo di attività extra-agricole nelle aree rurali.

Vediamo insieme a chi sono destinate questi tre bandi della misura 6 del PSR Veneto.

A chi sono rivolti i bandi della misura 6 del PSR Veneto?

I destinatari delle Aree 2A e 5C della sottomisura 6.4.1 sono gli imprenditori agricoli che rispettano determinati criteri di ammissibilità, tra cui:

  • essere iscritti nel Registro della Camera di Commercio;
  • essere iscritti all’Anagrafe del Settore Primario;
  • rispettare la normativa europea in materia di aiuti concedibili nell’arco di tre esercizi finanziari.
  • condurre l’unità tecnico-economica (UTE) situata all’interno della regione.

Inoltre solo per gli imprenditori agricoli che inviano la domanda per l’area 5C è necessario appartenere ad una delle classi generali 4, 5 o 7 dell’Ordinamento Tecnico Economico (OTE). Per quanto riguarda, invece l’area 2A, le aziende zootecniche che svolgono attività di malga devono essere in possesso dello specifico codice identificativo rilasciato dalla Asl competente.

Leggi anche:  PSR Abruzzo: la Regione difende la sua biodiversità

I beneficiari della sottomisura 6.4.2, invece, sono micro-piccole imprese e persone fisiche che al momento della domanda devono rispettare le seguenti condizioni:

  • non esercitare attività agricola sulla base dei codici ATECO riportati nel certificato di attribuzione del numero di partita IVA;
  • essere iscritti all’Anagrafe del Settore Primario;
  • rispettare la normativa europea in materia di aiuti concedibili nell’arco di tre esercizi finanziari.

Per le imprese agricole, vincoli aggiuntivi riguardano il possesso della partita IVA, riportante il codice di attività principale relativo a uno dei settori previsti da questo bando e l’iscrizione all’albo delle imprese artigiane, per coloro che presentano domanda per attività nel settore artigianale; le persone fisiche, invece, non devono essere titolari di partita IVA.

In cosa consistono i bandi della misura 6 del PSR Veneto?

Le tre sottomisure, pur avendo come scopo comune quello della crescita territoriale, si prefiggono singoli obiettivi a cui sono stati destinati specifici fondi:

  • la sottomisura 6.4.1 Area 2A è stata pensata per migliorare le condizioni economiche delle imprese e incoraggiarne l’ammodernamento al fine di diversificare le attività: a questa sono destinati 8 milioni di euro;
  • la sottomisura 6.4.1 Area 5C punta a spingere verso la produzione e la vendita di fonti di energia rinnovabili, biometano, sottoprodotti, materiali di scarto e residui e altre materie grezze non alimentari ai fini della bioeconomia: a questa sono destinati 5 milioni di euro;
  • la sottomisura 6.4.2 è destinata a favorire l’occupazione e la diversificazione delle piccole imprese: a questa sono destinati 6 milioni di euro.

Differenti sono anche gli interventi e le spese ammissibili.

Per la sottomisura 6.4.1 Area 2A, tra gli interventi possibili, ci sono quelli destinati ad attività extra agricole come, ad esempio, fattoria sociale, fattoria didattica, ospitalità agrituristica negli spazi aziendali. Per realizzare questi interventi, sono considerate tra le spese ammissibili: investimenti strutturali, impianti, attrezzature, hardware e software.

Leggi anche:  Gasolio agricolo in Sicilia: nuove modalità di assegnazione

Per la sottomisura 6.4.1 Area 5C, sono spese ammissibili quelle sostenute per la costruzione e la ristrutturazione di impianti, l’acquisto o sviluppo di programmi informatici per la produzione e la vendita di energia.

Per la sottomisura 6.4.2 sono interventi ammissibili quelli per la creazione e produzione di attività non agricole: artigianali (settori del living, della meccanica e della moda), turistiche e di servizio nel settore sociale; sono spese ammissibili: investimenti strutturali, impianti, attrezzature, hardware e software.

Come si presenta la domanda per accedere ai bandi della misura 6 del PSR Veneto?

Per tutti i bandi la domanda può essere presentata entro il 28 settembre 2017 tramite AVEPA, l’Agenzia Veneta per i Pagamenti in Agricoltura. Alla domanda vanno allegati una serie di documenti, tra cui:

  • documentazione tecnico-economica nel caso di acquisto di beni materiali con tre preventivi analitici di ditte in concorrenza e sottoscritti;
  • dichiarazione sostitutiva per la concessione di aiuti in regime «de minimis»;
  • progetto approvato;
  • relazione tecnica;

Tutti i progetti finanziabili dalla misura 6 del PSR Veneto hanno come vincolo quello di dover rientrare nel territorio regionale, ciò al solo scopo di incentivare le attività aziendali e l’occupazione nel Veneto. I progetti ammissibili e i fondi stanziati sono tanti, quindi anche la probabilità di ottenere i finanziamenti è alta, ma tanti sono anche i documenti da presentare, per cui come sempre in questi casi consigliamo di contattare un esperto che possa supportarvi.

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook