Regione Veneto: contributi alle start up innovative del territorio

Stanziati 3 milioni di euro, tramite i fondi del POR FESR 2014-2020, per sostenere le start up innovative del proprio territorio.

Quando si parla di start up si fa riferimento ad una fase ben precisa della vita di un’azienda, ossia la fase iniziale, quella che può risultare più difficile e più rischiosa per l’attività. È una fase in cui ogni piccolo errore di valutazione può portare al fallimento del progetto. Ciò è valido per tutte le aziende, ma lo è maggiormente quando si parla di start up altamente tecnologiche e innovative: sono quelle le più soggette al rischio fallimento e sono quelle, quindi, che hanno necessità di maggiori investimenti nella fase iniziale e di consolidamento.

La Regione Veneto, per aiutare questo tipo di imprese, ha emesso un bando che attua l’azione 1.4.1 “Sostegno alla creazione e al consolidamento di start-up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza e alle iniziative di spin-off della ricerca”; l’obiettivo è quello di aumentare la competitività del sistema produttivo regionale attraverso lo sviluppo di una nuova cultura imprenditoriale.

Chi può accedere ai contributi per le start up innovative del Veneto?

Il bando è destinato a tutte le micro e piccole imprese, costituite come società di capitali, registrate nella Sezione speciale del Registro delle imprese dedicata alle start-up innovative.
Le imprese che vogliono concorrere ai contributi per le start up, devono rispettare determinati requisiti:

  • avere un’unità operativa in Veneto;
  • avere una regolare situazione contributiva sia previdenziale che assistenziale;
  • non rientrare tra le imprese “in difficoltà”;
  • non avere procedure di fallimento, liquidazione coatta o concordato preventivo in atto.
Leggi anche:  Incentivi per collegare l'Europa

In cosa consistono i contributi per le start up innovative del Veneto?

I contributi sono destinati a progetti coerenti con gli obiettivi previsti dalla Strategia di Specializzazione Intelligente per la Ricerca e l’Innovazione della Regione Veneto (RIS3 Veneto) e con il  Piano Strategico Regionale per la Ricerca Scientifica e lo Sviluppo Tecnologico e l’Innovazione.
Nello specifico sono quattro gli ambiti di specializzazione a cui sono destinati i contributi: Smart Agrifood, Sustainable Living, Smart Manufacturing e Creative Industries (maggiori dettagli si possono trovare nell’Appendice 1 del bando).

I progetti da presentare devono prevedere lo sviluppo di attività a forte contenuto innovativo e creativo, proponendo idee basate su ricerca e innovazione in grado di veicolare il settore manifatturiero verso nuovi sistemi di prodotto, processi/tecnologie, sistemi produttivi o sviluppo di nuovi modelli di business, organizzativi, di gestione finanziaria e di processi di commercializzazione dei risultati della Ricerca e Sviluppo.

Nella presentazione dei progetti, sono ritenute spese ammissibili ad ottenere la copertura del contributo:

  • investimenti materiali e immateriali: acquisizione di macchinari, attrezzature, brevetti, licenze e software;
  • strumenti e attrezzature: locazione o noleggio di attrezzature tecnico-specialistiche;
  • consulenze specialistiche e servizi esterni di natura tecnico-scientifica, di business o amministrativa e di tipo promozionale (come spese relative alla promozione).

Il sostegno viene dato come contributo in conto capitale per progetti che presentano spese ammissibili tra i 15 e 200 mila euro; l’intensità del sostegno è pari al 60% delle spese ritenute valide.

Come accedere ai contributi per le start up innovative del Veneto?

La domanda per accedere ai contributi può essere inviata entro il 5 ottobre 2017; deve essere compilata online, attraverso il portale del Sistema Informativo Unificato del Veneto, e firmata digitalmente dal legale rappresentante della start up innovativa; successivamente dovrà essere presentata insieme agli altri allegati necessari, ossia:

Leggi anche:  Bando fari 2017: pronto il nuovo avviso per la concessione di fari, torri e edifici costieri

I tempi per presentare la domanda sono stretti, la data del 5 ottobre è molto vicina. Per ridurre i tempi ed evitare di commettere errori vi consigliamo di rivolgervi ad un professionista che possa darvi supporto nella presentazione del progetto.

Approfondisci l’azione 1.41 relativa ai contributi per le start up del Veneto.

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook