Concorso amministrazione penitenziaria: 50 assunzioni

Il Ministero della Giustizia ha indetto 6 nuovi bandi di concorso per la copertura di 50 posti in diversi ruoli all’interno del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria.

Dove: Italia

 

Posizioni aperte:

  • posti di funzionario tecnico – architetto;
  • 35 posti di funzionario contabile;
  • posti di funzionario tecnico – ingegnere elettronico;
  • posti di funzionario tecnico – ingegnere elettrotecnico;
  • posti di funzionario tecnico – ingegnere meccanico;
  • posti di funzionario tecnico – ingegnere strutturista.

Requisiti: i requisiti richiesti variano in base alla posizione da ricoprire

Titolo di studio:

Funzionario tecnico – architetto: laurea magistrale o laurea specialistica in Architettura del paesaggio e Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale, laurea magistrale in Architettura e ingegneria edile-architettura, laurea specialistica in Architettura e ingegneria civile/edile o laurea triennale in Scienze dell’architettura, Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale, Scienze e tecniche dell’edilizia, nonché abilitazione all’esercizio della professione di Architetto e iscrizione all’ordine degli Architetti.

Funzionario contabile: diploma di laurea in Economia e commercio, laurea magistrale o laurea specialistica in Scienze dell’economia, Scienze economico-aziendali, laurea triennale in Scienze dell’economia e della gestione aziendale, Scienze economiche.

Funzionario tecnico – ingegnere elettronico: laurea magistrale o specialistica in Ingegneria elettrica, Ingegneria elettronica o laurea specialistica in Ingegneria dell’automazione o laurea triennale in Ingegneria industriale, Scienze e tecnologie informatiche; abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere, nonché iscrizione all’ordine degli Ingegneri.

Funzionario tecnico – ingegnere elettrotecnico: diploma di laurea in Ingegneria, laurea magistrale o laurea specialistica in Ingegneria dell’automazione, Ingegneria delle telecomunicazioni, Ingegneria elettrica, Ingegneria elettronica o laurea specialistica in Ingegneria della sicurezza, nonché abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere; iscrizione all’ordine degli Ingegneri.

Funzionario tecnico – ingegnere meccanico: diploma di laurea in Ingegneria o laurea magistrale o specialistica in Ingegneria gestionale e Ingegneria meccanica o laurea triennale in Ingegneria industriale o Scienze e tecnologie fisiche; abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere, nonché iscrizione all’ordine degli Ingegneri.

Leggi anche:  Concorso Esercito 2018: cercasi 8 mila volontari per un anno

Funzionario tecnico – ingegnere strutturista: diploma di laurea in Ingegneria o laurea magistrale o laurea magistrale in Architettura e ingegneria edile-architettura, Ingegneria civile, Ingegneria dei sistemi edilizi, Ingegneria per l’ambiente e il territorio, Scienza e ingegneria dei materiali o laurea magistrale in Ingegneria della sicurezza o laurea triennale in Ingegneria civile e ambientale, Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale, Scienze e tecniche dell’edilizia, nonché abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere e iscrizione all’ordine degli ingegneri.

Tipo di contratto: tempo indeterminato – III Area funzionale – fascia retributiva F1

Numero posti: 50

Domanda e scadenza: le domande possono essere presentate entro il 1 febbraio 2018 utilizzando la procedura telematica raggiungibile dal sito del Ministero della Giustizia.

In caso di problematiche negli ultimi tre giorni precedenti la scadenza nell’invio delle domande di partecipazione telematiche sarà possibile inviare le domande tramite raccomandata a/r al Ministero della Giustizia – Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria – Direzione Generale del personale e delle Risorse – Ufficio VI Concorsi, Largo Luigi Daga 2, 00164 Roma.