Hai avuto un sinistro con un veicolo non assicurato? Ecco cosa devi fare

Il risarcimento va chiesto al Fondo Garanzia Vittime della Strada, gestito dalla Consap.

Sono molte ormai le spese che gravano sul bilancio familiare, ma ci sono spese necessarie e spese che a volte tanto necessarie non sono.

Sicuramente tra le spese fisse che una famiglia si trova a dover affrontare vi è quella dell’assicurazione dell’auto (RCA – Responsabilità Civile Autoveicoli). Questa può essere definita una spesa “sociale”, nel senso che è una spesa che serve a tutelare noi stessi ma anche il nostro prossimo, perché nel malaugurato caso in cui si venga coinvolti in un sinistro l’assicurazione dell’auto coprirà sia i danni causati a noi stessi che quelli causati agli altri.

Ma, cosa succederebbe nel caso di un sinistro con un veicolo non assicurato o non identificato? Bisogna distinguere due casistiche:

  1. responsabilità altrui (e quindi non del veicolo non assicurato);
  2. responsabilità del veicolo non assicurato o non identificato.

Nel primo caso, anche se il veicolo coinvolto nel sinistro non è assicurato, se la responsabilità è di un altro veicolo coperto o meno da assicurazione, il danneggiato ha diritto al risarcimento dei danni, richiedendoli alla compagnia assicurativa del responsabile dell’incidente.

Nel secondo caso con responsabilità del veicolo non assicurato o non identificato il discorso si fa più ampio.

Questa situazione viene regolamentata dal Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada.

Questo Fondo è operativo dal 1971 ed è stato istituito con legge n. 990 del 1969 (abrogata con l’entrata in vigore del Codice delle Assicurazioni Private). E’ amministrato dalla Consap sotto la vigilanza del Ministero dello Sviluppo Economico.

In poche parole questo fondo è nato come organismo di indennizzo allo scopo di risarcire danni causati da veicolo o natante non identificato o non assicurato.

È pertanto questo fondo che si attiva nel caso in cui ci si trovi a dover affrontare le problematiche connesse ad un sinistro con veicolo non assicurato o non identificato (ricordiamo che un veicolo non è più coperto da assicurazione se è scaduta da più di 15 giorni).

Il fondo prevede il risarcimento al verificarsi di un elenco di 6 tipi di sinistri, dei quali 2 nel caso in cui vengano coinvolti veicoli con targa straniera:

  • veicoli o natanti non identificati, per soli danni alla persona;
  • veicoli o natanti non assicurati, per danni alla persona nonché per danni alle cose;
  • veicoli o natanti assicurati con Imprese poste in liquidazione coatta amministrativa.
  • veicoli posti in circolazione contro la volontà del proprietario, sia per i danni alla persona che alle cose;
  • sinistri causati da veicoli spediti in Italia da un altro Stato dello Spazio Economico Europeo avvenuti nel periodo intercorrente dalla data di accettazione della consegna del veicolo e lo scadere del termine di 30 giorni, sia per i danni alla persona che alle cose;
  • sinistri causati da veicoli esteri con targa non corrispondente o non più corrispondente allo stesso veicolo, sia per i danni alla persona che alle cose.

I finanziamenti al Fondo di Garanzia Vittime della Strada arrivano da un’aliquota sull’assicurazione RCA e quindi in sostanza viene alimentato da chi regolarmente paga l’assicurazione.

Il Fondo prevede dall’11 giugno 2017 un massimale di risarcimento secondo la legge vigente al momento del sinistro:

  • 6 milioni e 70 mila euro nel caso di danni alle persone, per sinistro;
  • 1 milione e 220 mila euro nel caso di danni alle cose, per sinistro.

Le richieste di risarcimento possono essere fatte on line direttamente sul sito Consap compilando la richiesta on line ed eseguendo i passaggi indicati sul sito.

Bisogna stare attenti però alle tempistiche per chiedere il risarcimento. Infatti può essere chiesto:

  • entro 2 anni nel caso di sinistri con lesioni a persone e cose;
  • entro 10 anni nel caso di sinistri che abbiano causato un decesso.

Nonostante l’opportunità data dal Fondo Garanzia Vittime della Strada, il nostro consiglio è quello di pagare l’assicurazione ed essere in regola perché al giorno d’oggi le offerte di assicurazioni vantaggiose sono davvero tante ed un Paese civile si vede anche da queste cose.

Approfondisci il Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada sul sito www.consap.it.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattarci





[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy