Bonus mamma domani: al via il nuovo servizio “Premio Nascita” INPS in versione mobile

Le domande per ottenere il bonus di 800 euro erogato dall’INPS per la nascita o l’adozione di un minore, potranno essere presentate anche attraverso dispositivo mobile/tablet. A chiarirlo, è una comunicazione INPS dello scorso 16 maggio.

Una facilitazione in più per neo mamme e donne in dolce attesa. Con il messaggio n. 1874 del 2019 pubblicato sul sito istituzionale dell’INPS, è stata attivata la versione mobile del servizio “Premio Nascita” previsto per la nascita o l’adozione di un minore. La novità introdotta dall’Istituto, consentirà alle mamme e alle donne in stato di gravidanza di richiedere il premio alla nascita di 800 euro direttamente dal proprio cellulare o tablet, e di potere consultare anche lo stato di avanzamento delle domande presentate in precedenza.

Bonus mamma domani, che cos’è?

Si tratta di una agevolazione riconosciuta dall’INPS in caso di nascita o adozione di un bambino a partire dal 1° gennaio 2017. Per ottenere il bonus, serve una domanda della futura madre al compimento del settimo mese di gravidanza (inizio dell’ottavo mese di gravidanza) o alla nascita, adozione o affidamento preadottivo.

Bonus mamma domani, a chi è rivolto?

La prestazione è rivolta alle donne in stato di gravidanza o alle mamme per uno dei seguenti eventi verificatisi a partire dal 1° gennaio 2017:

  • compimento del 7° mese di gravidanza;
  • parto, anche se è avvenuto prima dell’inizio dell’8° mese di gravidanza;
  • adozione nazionale o internazionale di un minore disposta con sentenza definitiva ai sensi della legge n. 184/1983;
  • affidamento preadottivo nazionale o internazionale disposto con ordinanza.
Leggi anche:  Aggravamento invalidità: come ottenerne l’accertamento

Il contributo, previsto sia per i nuovi nati che per le adozioni di minori, è corrisposto direttamente dall’INPS ed è pari a 800 euro per ogni figlio. Si tratta di una somma corrisposta una tantum, per singolo evento e in relazione ad ogni figlio nato, adottato o affidato. Particolarità del bonus è quella di non essere subordinato ad alcuna soglia ISEE, per cui spetta a tutte le richiedenti indipendentemente dal loro reddito.

Bonus mamma domani, quando e come presentare la domanda?

La domanda può essere inviata dopo il compimento del 7° mese di gravidanza, e comunque entro 1 anno dalla nascita, affido o adozione del piccolo. La domanda all’INPS va presentata seguendo una delle seguenti modalità:

  • servizi telematici messi a disposizione sul sito istituzionale dell’Inps, accedendo all’area personale del portale con il proprio codice pin;
  • telefonando al Contact Center dell’ente previdenziale il numero 803164, per le chiamate da rete fissa, oppure il numero 06164164 per le chiamate da rete mobile;
  • rivolgendosi a un patronato.

Per i soli eventi verificatisi a partire dal 1° gennaio al 4 maggio 2017, il termine annuale per la presentazione della domanda online decorre dal 4 maggio.

Bonus mamma domani, come si utilizza l’App “Inps Mobile”?

Per presentare domanda di “Premio Nascita” direttamente dal proprio telefonino o tablet, l’interessata deve per prima cosa scaricare (gratuitamente) l’App “Inps Mobile” dagli store ufficiali Apple e Android. Scaricata l’App, bisogna cercare nell’elenco “Tutti i servizi” la voce “Premio Nascita” ed inserire, nelle varie schermate che compariranno man mano, tutti i dati e le informazioni previste. Conclusa questa fase, la richiedente dovrà confermare i dati inseriti e protocollare la domanda. Dopo la protocollazione della domanda, per la neo mamma o futura mamma sarà possibile aggiungere un massimo di 3 allegati che non devono superare le dimensioni di 1Mb ciascuno.

Leggi anche:  Pensione invalidità 2019: quali sono i requisiti?

Sempre attraverso l’App “Inps Mobile”, si potrà consultare l’elenco delle domande di “Premio Nascita” già presentate e verificare lo stato della domanda.

Con la nuova applicazione mobile dell’Inps, richiedere il premio alla nascita è diventato ancora più semplice. Cellulare in mano, neo mamme e donne in dolce attesa potranno infatti presentare domanda comodamente da casa. E considerato che nel nostro Paese vengono messi al mondo sempre meno bambini, tutte le misure atte a contrastare il drammatico calo demografico devono diventare un impegno irrinunciabile per i nostri governanti.

E’ tutto chiaro fin qui? No?! Allora rivolgiti a Caf e Patronato Online che si occuperà del disbrigo della domanda. Clicca qui!

Al momento della registrazione ricordati di dichiarare di essere un lettore del sito Magevola cliccando come riportato nell’immagine sottostante.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy