Voucher formativi Regione Toscana 2017: bando POR-FSE 2014/2020 relativo ai nuovi voucher

Obiettivo dei nuovi voucher è di promuovere l’accrescimento professionale di soggetti disoccupati attraverso la copertura parziale o totale dei costi per l’accesso a corsi di formazione accreditati dalla Regione Toscana.

Lo sappiamo, l’Italia è uno dei Paesi Europei con il più alto tasso di disoccupazione: ci troviamo al quinto posto nella classifica dell’UE e peggio di noi fanno solo Grecia, Spagna, Cipro e Croazia. Si può dire che il tasso di disoccupazione è uno dei parametri attraverso il quale si misura lo stato di salute di un Paese e purtroppo noi non stiamo molto bene…

La problematica è sempre all’ordine del giorno dei nostri “salotti” politici e si trovano in continuazione vari strumenti per provare a dare ossigeno a tutti coloro che fanno parte di quella triste percentuale.
Tra gli strumenti degni di nota si può sicuramente scrivere dei nuovi voucher formativi e di ricollocazione della Regione Toscana. I voucher sono come dei buoni attraverso i quali si finanziano percorsi di formazione tramite il rimborso totale o parziale delle spese di iscrizione.

A tal proposito è stato emanato un bando, nell’ambito del POR FSE 2014-2020 – Asse C “Istruzione e Formazione”. L’obiettivo primario è quello di fuoriuscire dallo stato di disoccupazione e migliorare la posizione nel mercato del lavoro attraverso il finanziamento di voucher formativi rivolti a soggetti disoccupati.

A chi sono rivolti i voucher formativi della Regione Toscana 2017 e quali sono i requisiti per accedervi?

Il bando prevede due misure: Misura 1 e Misura 2:

Leggi anche:  Produzione e tecnologia nelle imprese, al via il bando per l’emissione di voucher digitali I4.0 in Lombardia

La Misura 1 è divisa in due sezioni ed è finalizzata alla concessione di:

  • Voucher formativi di ricollocazione destinati ai soggetti disoccupati interessati dall’assegno sociale per l’impiego o dalla mobilità (sezione A);
  • Voucher formativi individuali destinata a soggetti disoccupati, inoccupati, inattivi (sezione B).

La Misura 2 è invece finalizzata alla concessione di assegni per l’assistenza alla ricollocazione, destinato ai beneficiari della misura 1 i quali, al termine del percorso formativo, possono godere di un servizio di tutoraggio e assistenza alla ricerca intensiva di una nuova occupazione.

I destinatari dei voucher formativi di ricollocazione sono i disoccupati che percepiscono (o hanno percepito) l’assegno sociale per l’Impiego (NASPI) per più di 4 mesi oppure disoccupati che alla data del 1 maggio 2015 sono stati fruitori o che hanno fruito successivamente a tale data, dell’indennità di mobilità per più di 4 mesi.

I destinatari dei Voucher formativi individuali sono disoccupati, inoccupati, inattivi o soggetti fuoriusciti dai percorsi di lavori di pubblica utilità.

I soggetti devono avere i seguenti requisiti (tutti insieme) per poter accedere al voucher:

  • essere residenti o domiciliati in un comune della regione Toscana. Se cittadini non comunitari, devono essere in possesso di regolare permesso di soggiorno che consenta attività lavorativa;
  • aver compiuto i 18 anni di età;
  • avere un reddito ISEE inferiore a euro 50,000,01;
  • essere iscritti al centro per l’impiego territorialmente competente situato nella regione Toscana.

In cosa consistono i voucher formativi Regione Toscana 2017?

I voucher possono essere usati solo in corsi accreditati dalla Regione Toscana e devono appartenere ad una delle tipologie seguenti:

  • corsi finalizzati al rilascio di Qualifica professionale riguardanti Profili professionali o Figure professionali appartenenti ai Repertori Regionali;
  • percorsi finalizzati alla Certificazione delle Competenze aventi ad oggetto una o più Aree di Attività (AdA) del Repertorio Regionale delle Figure Professionali;
  • corsi dovuti per legge (ad eccezione dei corsi relativi al pronto soccorso).
Leggi anche:  Contributi all’internazionalizzazione delle PMI pugliesi con il bando voucher fiere 2018-2019

Il valore massimo di ogni voucher è di 3 mila euro per i corsi di qualifica e certificazione delle competenze e di 500 euro per quelli dovuti per legge e saranno erogati solo a seguito del conseguimento dell’attestato finale o della frequenza al corso pari almeno al 70% delle ore previste. Il buono viene erogato a saldo ed in un’unica soluzione.

In totale il bando ha un budget di 3 milioni e 900 mila euro di cui:

  • 1 milione e 400 mila euro destinati alla sezione A – voucher formativi di ricollocazione;
  • 2 milioni e 500 mila euro destinati alla sezione B – voucher formativi individuali.

Come ottenere i voucher formativi Regione Toscana 2017?

Le domande devono essere presentate a decorrere dal giorno successivo alla data di pubblicazione sul BURT dell’Avviso, con scadenza bimestrale entro e non oltre la mezzanotte del giorno di scadenza a decorrere dal 10 luglio 2017 e delle successive scadenze bimestrale (10 settembre – 10 novembre – 10 gennaio 2018 – 10 marzo 2018 ……) e devono essere presentate per via telematica collegandosi al sito della Regione.

Entro i 35 giorni successivi ad ogni scadenza, il Settore competente adotta l’atto di approvazione della graduatoria dei soggetti ammessi a voucher, nonché dei soggetti non ammessi con relativa motivazione. La graduatoria è pubblicata sul B.U.R.T. e sul sito internet della Regione ed ha solo valore di notifica.

I destinatari dei voucher appena visti, al termine del percorso formativo e nei limiti delle risorse disponibili, possono usufruire di un servizio di tutoraggio e assistenza alla ricerca intensiva di una nuova occupazione, che metta a valore l’intervento formativo, e può essere usufruito presso un Centro per l’impiego o presso un soggetto privato accreditato per lo svolgimento dei servizi per il lavoro sul territorio della Regione Toscana. Le risorse disponibili sono di circa un milione di euro.

Leggi anche:  POR FESR Basilicata 2014-2020: in arrivo i voucher per incentivare l’innovazione tecnologica delle imprese

Approfondisci il bando sui voucher formativi Regione Toscana 2017.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Contattaci e un membro del nostro team ti spiegherà come fare




[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy