Voucher per master e dottorato all’estero: la Regione Toscana copre in toto o in parte le vostre spese

La Regione Toscana, tramite i fondi del POR FSE, finanzia i voucher per master e dottorato all’estero destinati a giovani laureati under 35 residenti in Toscana.

In tempo di crisi la scelta migliore che può fare uno Stato, per sperare in un futuro migliore, è quella di investire nei giovani e nella loro formazione.
L’Unione Europea, ci prova, attraverso il Programma Operativo Regionale (POR) del Fondo Sociale Europeo (FSE), documento che definisce come impiegare i fondi destinati a realizzare interventi per favorire il lavoro anche tramite la formazione professionale di alto valore all’estero.
Utilizzando i fondi POR FSE 2014-2020, la Regione Toscana, ha emesso due bandi destinati ai giovani under 35 che vogliono intraprendere un master o dottorato in un’università estera.

A chi sono destinati i voucher per master e dottorato all’estero?

Possono accedere ai voucher tutti coloro che rispettano le seguenti condizioni:

  • abbiano meno di 35 anni al momento della presentazione della domanda;
  • siano in possesso di uno dei seguenti titoli: laurea, laurea specialistica/magistrale, laurea vecchio ordinamento;
  • siano residenti in Toscana alla data del 30 giugno 2017;
  • abbiano un ISEE in corso di validità non superiore a 100 mila euro;
  • abbiano ottenuto alla data di presentazione della domanda l’ammissione incondizionata al dottorato prescelto e siano in possesso di idonea lettera di ammissione dell’Università;
  • non abbiano già goduto dei voucher regionali alta formazione all’estero in passato.

In che cosa consistono i voucher per master e dottorato all’estero?

Entrambi i bandi hanno lo scopo di sostenere giovani laureati che vogliono conseguire un Master o un Dottorato di alta formazione presso prestigiose facoltà estere. Il contributo va a coprire in parte o in toto le spese di iscrizione e di soggiorno. Nello specifico, il voucher per il master può avere valore massimo di 14 mila euro per quelli annuali, e 17 mila per quelli superiori ai 12 mesi; il percorso deve essere continuativo e full time, deve durare almeno 1 anno e/o rilasciare almeno 60 ECTS (cioè crediti calcolati con il sistema europeo di trasferimento e accumulo dei crediti). Anche il Dottorato deve avere un percorso continuativo e full time e deve concludersi con il rilascio del titolo di Dottorato; il valore massimo del voucher, in questo caso, è di 20 mila euro.

Leggi anche:  Arriva il bando Microcredito Donna

Per entrambi i bandi, i voucher coprono spese di:

  • iscrizione;
  • fideiussione;
  • viaggio e soggiorno.

Come si presenta la domanda per accedere ai voucher per master e dottorato all’estero?

Le domande devono essere compilate e presentate al settore “Diritto allo Studio e Sostegno alla ricerca” della Regione Toscana, esclusivamente online, dal 29 settembre fino al 21 novembre 2017. Il link per accedere direttamente alla piattaforma online verrà pubblicato sul sito della Regione Toscana il giorno dell’apertura delle iscrizioni.

Per compilare e presentare la domanda occorre utilizzare uno dei seguenti sistemi:

  • Carta nazionale dei servizi (CNS) Il richiedente può utilizzare la propria Carta sanitaria elettronica abilitata (poiché essa è anche una CNS) o un certificato digitale rilasciato da una Certification Authority riconosciuta;
  • SPID (Sistema pubblico di identità digitale).

 Alla domanda bisogna allegare una serie di documenti:

  • domanda di candidatura;
  • sezione valutativa;
  • piano finanziario ed economico;
  • atto unilaterale di impegno;
  • lettera di accettazionerilasciata dall’Università;
  • bando e programma del Dottorato di ricerca;
  • fotocopia del documento di identità.

Avere l’opportunità di ottenere degli aiuti per studiare all’estero è un’occasione rara. Vi consiglio di preparare tutti i documenti richiesti per tempo. La data di apertura delle iscrizioni non è lontana!

Approfondisci il bando per il Master oppure quello per il Dottorato all’estero.

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook