Il Museo del Risparmio presenta “L’arte del Risparmio”

Non ne siamo pienamente consapevoli ma nella vita di tutti i giorni, siamo obbligati a prendere delle decisioni che influenzano, volenti o nolenti, le nostre finanze. Il più delle volte si tratta di scelte facili perché disponiamo di sufficienti risorse, ma cosa succede quando dobbiamo disporre di denaro, la risorsa scarsa per eccellenza? Inutile nasconderlo, al giorno d’oggi la maggior parte delle persone cerca di destreggiarsi tra le difficoltà di un’amministrazione efficiente del proprio denaro, una gestione che eviti o riduca gli sprechi.

Per aiutare le persone a prendere decisioni razionali e informate nasce a Torino il Museo del Risparmio, un luogo unico, innovativo e divertente dove adulti ma anche bambini, possono imparare ad avvicinarsi al concetto di risparmio e investimento con un linguaggio chiaro e semplice.

Bisogna dirlo, il Museo del Risparmio non è un museo tradizionale, ma un progetto di Intrattenimento educativo, unico nel suo genere, dove tecnologia e interattività sono usate per sorprendere i visitatori.

La visita inizia con la presentazione, attraverso materiali audiovisivi ed interattivi, dei principali avvenimenti della storia economica quali la storia della moneta, degli scambi commerciali, della nascita delle prime attività bancarie, delle bolle speculative, dell’introduzione dell’euro e delle grandi crisi finanziarie.

Il percorso di visita continua con l’approfondimento delle principali caratteristiche degli strumenti finanziari più conosciuti come le azioni, le obbligazioni, i fondi comuni o i fondi pensione.

Nell’ultima sala del Museo del Risparmio è poi possibile, attraverso dei videogames, mettere alla prova le proprie capacità gestionali, valutando in termini di punteggio le proprie abilità nell’uso del denaro.

L’iniziativa “L’Arte del Risparmio”

In occasione della Giornata Mondiale del Risparmio del 31 ottobre 2017, il Museo del Risparmio di Torino, in collaborazione con le Gallerie d’Italia e il Gruppo Intesa Sanpaolo (attraverso la Banca dei Territori, l’Archivio Storico e le banche estere), darà vita alla seconda edizione de “L’arte del risparmio”.

Leggi anche:  Risparmio energetico e agevolazioni fiscali: novità 2016

Dal 24 al 31 ottobre, alle scuole primarie e secondarie verranno proposti percorsi di visita e attività di laboratorio studiati per accompagnare i ragazzi a riflettere sul tema della gestione del denaro e del significato del risparmio: si potrà scegliere, gratuitamente, tra un ampio ventaglio di proposte che si svolgeranno a Torino, Milano, Napoli, Vicenza, Bologna e Palermo.

Non mancheranno inoltre convegni e attività per adulti. Trovate qui il programma delle iniziative del Museo del Risparmio e qui il programma delle iniziative delle Gallerie d’Italia.

E se siete rimasti al verde, almeno una volta, raccontatelo con una foto taggandola con l’hashtag “#TASCHEVUOTE, parteciperete ad un simpatico Instagram contest dove potrete condividere, sdrammatizzando, la vostra disavventura avanzando un consiglio per evitare che si ripeta l’imbarazzo.
Le fotografie saranno inserite in una video gallery dedicata sul sito del Museo.

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook