Bando Design Competition: un’ottima occasione per i giovani progettisti

La Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia vogliono far emergere i nuovi designer consentendo loro di superare i classici ostacoli che si presentano all’avvio di una carriera.

In tempi come questi, in Italia, risulta assai difficile per i giovani professionisti dei diversi settori riuscire ad emergere. Le carriere e i ruoli sono infatti normalmente “cristallizzati” ed è grande la difficoltà da parte di chi è appena entrato nel mercato del lavoro di costruirsi un futuro nel campo per cui ha sempre studiato. Il bando per le idee ed i progetti di giovani designer si rivolge a professionisti nel settore del design, sia singoli che in gruppo e rappresenta un buon banco di prova per crescere professionalmente.

A chi si rivolge il bando Design Competition?

Per inviare la richiesta è necessario possedere diversi requisiti:

  • età non superiore ai 35 anni;
  • residenza in Lombardia oppure studi effettuati presso istituti o università lombarde; se la richiesta viene effettuata da un team di designer, almeno la metà dovrà possedere uno di tali requisiti;
  • aver effettuato a proprio nome non più di un design di prodotto commercializzato o in fase di commercializzazione;
  • avere un titolo di studio nel campo del design, architettura, ingegneria o moda che sia tra questi: diploma di maturità, corsi post-diploma di almeno due anni, laurea triennale, magistrale o dottorato di ricerca, iscrizione all’ultimo biennio di laurea magistrale;
  • non aver partecipato a più di una edizione di DECÒ/ Design Competition.

È importante sottolineare che ogni designer o team di designer può effettuare la presentazione di un numero massimo di 2 idee progettuali.

Di cosa tratta il bando Design Competition?

Verranno selezionati massimo 40 progetti, riguardanti il tema della Condivisione presentati da giovani designer. Gli ambiti di sviluppo di questa tematica sono quattro:

  • living, riguardante la creazione di articoli per la cucina, per la tavola, elementi di arredo ed altri componenti della vita domestica;
  • outdoor, ovvero decorazioni, arredo ed illuminazione per esterni;
  • accessori per la persona che consistono in nuove idee in grado di comunicare il senso di condivisione;
  • kids, in cui rientrano gli elementi di arredo ed i giochi pensati per gli spazi dedicati ai bambini e con alla base la filosofia del riuso e della riparazione di un oggetto.
Leggi anche:  Bando Start up Economia Circolare, un incentivo per le energie rinnovabili in Italia

I progetti selezionati dal Comitato Tecnico di Valutazione consentiranno ai soggetti vincitori di effettuare un percorso volto a un’importante promozione delle loro stesse idee progettuali.
Questo percorso consente di ottenere diversi vantaggi, tra cui:

  1. la produzione di un prototipo del progetto, realizzato in maniera professionale attraverso la collaborazione con un tutor e con un’impresa;
  2. la pubblicazione sul sito di progetto e sul catalogo di un articolo redazionale sul prototipo realizzato e frutto dell’idea selezionata;
  3. l’esposizione dei prototipi realizzati sulla base delle idee progettuali vincenti, che avverrà a settembre 2017 nel corso della fiera Homi.

È importante tuttavia precisare che per i designer che vedranno le loro idee selezionate non è previsto alcun tipo o importo di contributo economico, neanche minimo o indiretto, da parte delle imprese.

Come fare per partecipare al bando Design Competition?

La domanda dovrà contenere il progetto nella sua versione definitiva: non saranno in alcun modo possibili successive modifiche o ripensamenti. La candidatura potrà essere presentata sino alle ore 12:00 del 20 marzo 2017 e sarà rivolta a Unioncamere Lombardia. La presentazione dovrà essere effettuata esclusivamente online, attraverso lo sportello virtuale di Unioncamere Lombardia.
La candidatura di partecipazione viene generata automaticamente una volta inseriti i dati personali del candidato designer o dei team di designer tramite il responsabile e, ad essa, dovranno tassativamente essere allegati, debitamente compilati e firmati:

  • modulo Gruppo, contenente i dati personali di tutti i componenti del gruppo;
  • modulo di consenso al trattamento dei dati personali, in cui il designer o i componenti del team visionano e prendono atto del regolamento sulla privacy;
  • scheda tecnica dell’idea progettuale;
  • non più di 3 immagini in grado di esplicare meglio al Comitato Tecnico di Valutazione il progetto alla base della richiesta;
  • copia del documento di identità fronte-retro in formato PDF del designer o dei designer nel caso di presentazione da parte di un gruppo.
Leggi anche:  Ristrutturazioni edilizie ed ecobonus: ecco le novità!

Non rimane dunque che augurare il massimo della fortuna ai designer che, con volontà e passione assoluti, cercheranno di far approvare le proprie idee e di veder realizzato il proprio progetto per  farsi conoscere e avviare una carriera piena di soddisfazioni grazie al bando Design Competition… che il nostro articolo vi sia d’ispirazione!

Fonte: Bando

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook