POR FESR Sardegna azione 1.3.2: microincentivi per l’innovazione a favore delle micro, piccole e medie imprese

Pubblicata l’azione 1.3.2 “Sostegno alla generazione di soluzioni innovative a specifici problemi di rilevanza sociale, anche attraverso l’utilizzo di ambienti di innovazione aperta come i Living Labs.”

 

Sintesi del bando POR FESR Sardegna 1.3.2

Area geografica: Sardegna

Settore: innovazione

Dotazione finanziaria: 1 milione di euro

Obiettivo: sostegno a servizi di consulenza a sostegno dell’innovazione

Beneficiari: micro e PMI

Spese ammissibili: consulenze, servizi per l’innovazione

Tipo di finanziamento: sovvenzione

Scadenza: 28 febbraio 2018

Approfondimento Bando

L’obiettivo del bando è quello di finanziare progetti finalizzati ad introdurre nelle micro e PMI innovazioni di prodotto o di processo tramite servizi di consulenza tutelando e valorizzando la proprietà industriale dei nuovi prodotti/processi, una delle attività economiche maggiormente capaci di favorire la crescita e l’occupazione nel territorio, contribuendo, in questa maniera, al perseguimento degli obiettivi della Smart Specialization Strategy regionale.

Chi può partecipare ai microincentivi per l’innovazione?

Sono ammesse le imprese che al momento della presentazione della domanda risultano:

  • essere registrate come attive nel registro delle imprese e nei casi previsti dalla legge in albi, collegi, registri ed elenchi pubblici tenuti da altri enti soggetti alla Pubblica Amministrazione;
  • avere la sede operativa principale in Sardegna;
  • essere in pieno esercizio dei propri diritti;
  • essere in regola in materia assistenziale, previdenziale e assicurativa;
  • non avere condanne penali;
  • possedere le capacità amministrative e gestionali per coordinare i progetti previsti dal bando.

Quali sono le spese ammissibili dell’azione 1.3.2 del POR FESR Sardegna?

Attraverso il bando si vogliono sostenere progetti finalizzati all’acquisizione di servizi di consulenza esterna in materia di innovazione, anche in relazione all’organizzazione e alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT), oltre che servizi di supporto all’innovazione di mercato.

Intensità di aiuto e massimali di spesa

Il valore massimo degli aiuti è pari a 15 mila euro per ciascuna domanda di incentivo.

L’agevolazione prevista dal bando è concessa sotto forma di sovvenzione, finalizzata alla copertura delle spese funzionali agli obiettivi del progetto presentato, con un’intensità pari all’80% del costo complessivo del progetto.

Come fare per ricevere i microincentivi?

La domanda deve essere presentata entro il 28 febbraio 2018 esclusivamente per via telematica attraverso il sistema informatico della Regione Autonoma della Sardegna SIPES

Scarica il bando dell’azione 1.3.2 del POR FESR Sardegna.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattarci





[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy