Finanziamenti per attività extra-agricole del Piemonte, attivata l’Operazione 6.4.1

La Regione cerca di potenziare l’offerta agricola con i finanziamenti per attività complementari come agriturismi o fattorie didattiche.  

È un dato di fatto: il settore agricolo è molto impegnativo e tante volte, nonostante risorse economiche e sforzi di vario genere, non dà i frutti sperati. Molte aziende agricole hanno chiuso i battenti per lo scarso rendimento economico. Ma, se siete tra coloro che vogliono appendere la zappa al chiodo e la vostra attività risiede in Piemonte, vi consigliamo di leggere l’articolo fino in fondo perché la Regione Piemonte, attraverso il bando l’operazione 6.4.1 Creazione e sviluppo di attività extra-agricole del PSR 2014-2020, mette a disposizione ingenti finanziamenti per la realizzazione nelle aziende agricole di investimenti finalizzati a consentire lo svolgimento di attività complementari come agriturismi o agricoltura sociale (fattorie didattiche e ospitalità per salariati agricoli avventizi) in modo da garantire un’entrata in più rispetto al solo lavoro agricolo.

A chi si rivolgono i finanziamenti per le attività extra agricole del Piemonte?

Destinatari sono agricoltori o coadiuvanti familiari dell’agricoltore che diversificano la loro attività avviando attività extra-agricole. Le aziende agricole richiedenti devono dimostrare il possesso di partita IVA riferita al settore dell’agricoltura e l’iscrizione al Registro delle imprese presso la Cciaa; l’attività agricola svolta deve avere carattere imprenditoriale e professionistico, finalizzato alla commercializzazione dei prodotti agricoli ottenuti.

Di cosa trattano i finanziamenti per le attività extra agricole del Piemonte?

Le risorse messe a disposizione dall’operazione 6.4.1 del PSR 2014-2020 Piemonte ammontano a 5 milioni e 800 mila euro. I contributi saranno erogati in conto capitale.

Dopo l’ammissione della domanda al sostegno, ai beneficiari potrà essere concesso un anticipo fino al 50% del contributo concesso, il saldo del contributo spettante all’azienda verrà messo in pagamento, ferma restando l’effettuazione degli opportuni controlli, dopo l’effettuazione degli investimenti e degli acquisti e la verifica finale degli investimenti e degli acquisti medesimi.

Leggi anche:  “Nuova Sabatini”, il decreto che agevola le imprese

L’aliquota di sostegno applicata è del 40% del costo dell’investimento ammissibile, elevata al 50% per:

  • i giovani agricoltori;
  • le zone montane.

Il limite minimo di spesa ammissibile è di 25 mila euro, ridotto a 15 mila per le aree di montagna. Il contributo massimo percepibile è di 200 mila euro per triennio.

Per quanto riguarda l’elenco delle spese ammesse a finanziamento è possibile consultare il bando.

Come fare per usufruire dei finanziamenti per le attività extra agricole del Piemonte?

Le domande di sostegno dovranno essere compilate e trasmesse esclusivamente attraverso l’apposito servizio online del sistema informativo agricolo piemontese (SIAP) nella sezione  “Agricoltura – Finanziamenti, contributi e certificazioni”, previa registrazione allo stesso sito dal 20 novembre 2017 fino al 28 febbraio 2018.

È necessario che l’azienda:

  • abbia costituito il fascicolo aziendale presso un Centro autorizzato di assistenza in agricoltura (CAA);
  • sia iscritta all’anagrafe agricola del Piemonte ed abbia validato i dati nel 2016 o 2017.

Nel fascicolo aziendale dovrà essere inserito l’indirizzo di posta elettronica certificata (Pec) della azienda agricola, se non ancora presente.

Pertanto, se state pensando che questo bando sia fatto per voi, fatevi affiancare da un valido professionista per l’espletamento di tutte le attività burocratiche.

Approfondisci l’Operazione 6.4.1 del PSR 2014-2020 Piemonte.

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook