Toscana: voucher formativi individuali per professionisti over 40

Pubblicata l’attività A.4.1.1 B) “Azioni di formazione continua rivolte ai professionisti e agli imprenditori per sostenere l’adattabilità delle imprese (anche per favorire passaggi generazionali)”
 
 
 

Sintesi del bando POR FSE Toscana 4.1.1

Area geografica: Toscana

Settore: formazione

Dotazione finanziaria: 500 mila euro

Obiettivo: sostegno alla competitività dei liberi professionisti

Beneficiari: lavoratori autonomi di tipo intellettuale

Spese ammissibili: iscrizioni al percorso formativo

Tipo di finanziamento: voucher rimborso spese

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 31 gennaio 2018 e successive scadenze trimestrali

Approfondimento Bando

La Regione, tramite l’attività A 4.1.1 B), vuole aiutare i liberi professionisti ad aumentare le proprie competenze attraverso la frequentazione di corsi di formazione e aggiornamento professionale, scuole di specializzazione o Master di I e II livello.

Chi può usufruire dei voucher formativi individuali?

Possono presentare domanda i lavoratori autonomi di tipo intellettuale con partita IVA che abbiamo superato i 40 anni di età, siano residenti in Toscana e risultino iscritti ad una delle seguenti categorie:

  1. albi di ordini e collegi;
  2. associazioni professionali;
  3. Gestione Separata dell’INPS.

Quali sono le spese ammissibili con i voucher formativi individuali?

I voucher possono essere utilizzati esclusivamente per l’iscrizione a:

  • corsi di formazione e di aggiornamento professionale anche in modalità e-learning erogati da agenzie formative accreditate dalla Regione Toscana, ordini/collegi/associazioni  professionali, soggetti eroganti percorsi formativi accreditati dagli stessi ordini/collegi/associazioni, provider accreditati ECM – Educazione Continua in Medicina.
  • ultimo anno delle Scuole di Specializzazione in possesso del riconoscimento del Miur;
  • master di I e II livello in Italia e all’estero erogati da università e scuole di alta formazione pubbliche o in possesso del riconoscimento del MIUR o del riconoscimento da parte dell’autorità competente dello Stato estero.
Leggi anche:  Contributi ai laureati senza lavoro per Master non universitari in Regione Basilicata

Non sono finanziabili partecipazioni a seminari o convegni.

Intensità di aiuto e massimali di spesa

I voucher servono esclusivamente per l’iscrizione al percorso formativo ed hanno un valore minimo di 200 euro e uno massimo di 3 mila euro. Per usufruire del contributo il richiedente deve completare il percorso formativo e ottenere il titolo o la qualifica in caso di master, specializzazioni e corsi di qualifica; nel caso di corsi che prevedono solo un attestato di partecipazione il beneficiario deve aver frequentato almeno il 70% delle ore previste.

Come fare per ottenere i voucher di formazione individuale?

Le domande sono a scadenza trimestrale, la prima della quale è il 31 gennaio 2018; questo vuol dire che le altre saranno il 30 aprile 2018, il 31 luglio 2018, il 31 ottobre 2018 e così via, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.
La domanda può essere trasmessa solo telematicamente ed è indispensabile utilizzare la propria Carta sanitaria elettronica/Carta nazionale dei servizi (CNS) abilitata e disporre di un lettore smart card.

Scarica il bando sui voucher formativi individuali.