Aumento luce e gas, le bollette delle famiglie italiane sempre più scottanti

Le tensioni internazionali e il caro-petrolio provocano l’aumento di luce e gas. La spesa media di una famiglia salirà di 45 euro l’anno.

L’estate “incendia” le bollette di luce e gas. Dal primo luglio scorso, infatti, secondo quanto riportato dall’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente, è scattato l’aumento del 6,5% per la luce e del 8,2% per il gas naturale. Un’estate bollente dovuta alle forti tensioni internazionali e il conseguente caro-petrolio.

Il cambio di rotta rispetto al secondo trimestre del 2018, che ha visto forti ribassi (- 8,5% per luce e -5,7% per gas), è dovuto, come spiega l’Autorità in una nota stampa, alle consistenti tensioni internazionali e alla forte accelerazione delle quotazioni di petrolio. Quotazioni che sono cresciute del 57% in un anno e del 9% soltanto nell’ultimo mese di maggio, influenzando i prezzi nei mercati all’ingrosso dell’energia e quindi registrando pesanti ripercussioni sui costi per i clienti finali.

Aumento bollette luce e gas

Se l’aumento del gas risulta poco significativo in relazione ai bassi consumi del periodo estivo, l’incremento dell’energia elettrica invece lascia un po’ di amaro in bocca. Tante le famiglie italiane costrette a limitare l’uso per esempio dei condizionatori per fronteggiare la stangata sui costi della luce.

Ma la situazione sarebbe stata ancora più drammatica senza il controllo dell’Autorità. La spesa per l’energia elettrica avrebbe subito, infatti, una maggiore impennata senza l’intervento “scudo” dell’Ente, che per tutelare i consumatori finali ha agito modulando gli oneri generali di sistema.

In sostanza, quindi, senza questo intervento gli italiani avrebbero ricevuto bollette della luce ancora più scottanti. La riduzione degli oneri per il trimestre luglio-settembre 2018 dovrà comunque essere ripristinata con interventi futuri nelle singole utenze.

Per l’elettricità la spesa lorda per una famiglia italiana tipo sarà di 537 euro in un anno (1° ottobre 2017 – 30 ottobre 2018), con un aumento del 4,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Percentuale che si traduce in 24 euro in più l’anno. Nello stesso periodo (sempre 1° ottobre 2017 e 30 settembre 2018) la bolletta di gas subirà un incremento del 2% in relazione all’anno precedente. Aumento che corrisponde a 21 euro l’anno. A conti fatti, quindi, una famiglia italiana pagherà 45 euro in più l’anno.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Contattaci e un membro del nostro team ti spiegherà come fare




Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativaPolicy e privacy