Auto aziendale ad uso promiscuo: Fringe Benefit in busta paga

In Italia, così come negli altri paesi europei, è ormai diffuso l’uso da parte dei dipendenti di vetture aziendali.

Per le imprese, le spese sostenute per questi mezzi di trasporto hanno un diverso trattamento fiscale con deduzioni che variano in base all’utilizzo dei veicoli. Una particolare tassazione viene prevista anche per il dipendente, con l’attribuzione o meno dei Fringe Benefit (voce addizionale alla retribuzione, per lo più esente da imposte, corrisposta, sotto forma di beni o servizi, da un’impresa al proprio personale), tassati in busta paga.

La deducibilità

Pur permanendo la distinzione generale tra veicolo concesso ad uso promiscuo (sia per finalità aziendali che per uso personale) e mezzo prettamente aziendale, come introdotto dalla Legge Fornero e dalla Legge di Stabilità 2013, la deducibilità fiscale dell’auto in dotazione al dipendente è stata fortemente limitata. Nel dettaglio, questo è il quadro attuale:

  • Deducibilità piena 100% (spese relative a veicoli usati come beni strumentali);
  • Deducibilità limitata al 20% (spese per autovetture, autocaravan, ciclomotori e motocicli che non sono utilizzati esclusivamente come beni strumentali);
  • Deducibilità limitata al 70% (per la quota deducibile dei costi relativi ai veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti, per la maggior parte del periodo d’imposta).

Veicoli per uso esclusivamente aziendale

In questo caso, tutti i mezzi di trasporto in suo nell’azienda saranno utilizzati esclusivamente per finalità aziendali e ritenuti fondamentali per lo svolgimento del lavoro.

Di conseguenza:

  • la deducibilità sarà pari al 100%;
  • nessun Fringe Benefit verrà determinato come tassabile in busta paga per il dipendente.

Veicoli aziendali in uso promiscuo

Si parla di veicolo aziendale per utilizzo promiscuo quando il bene è utilizzato sia per finalità lavorative che per uso personale da parte del dipendente.

Quindi, secondo le norme vigenti:

  • la deducibilità sarà pari al 70% (in alcuni casi può scendere al 20%, come quando, ad esempio, il dipendente utilizza il veicolo per meno di 183 giorni in un anno);
  • Fringe Benefit, tassabile in busta paga per il dipendente interessato.

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook