Bando per attività agrituristiche: attivata la sottomisura 6.4 del PSR Regione Lazio

AGGIORNAMENTO del 04 dicembre 2017

La Regione Lazio ha prorogato i termini per la presentazione della domanda al 15 gennaio 2018. Leggi la proroga


 

La Regione investe nell’agricoltura con un bando per le attività agrituristiche per garantire un supporto alle imprese che vogliono innovarsi.

La Regione Lazio avvia l’operazione 6.4.1 diretta a finanziare una serie di interventi posti in essere per l’attribuzione e lo sviluppo del territorio. La priorità è garantire la versatilità in agricoltura. Per tali motivi, la Regione ha stanziato per questo bando specifico circa 12 milioni di euro. Puntando su una serie di risorse idonee dirette alla diversificazione delle aziende agricole, con la creazione di canali volti al potenziamento e allo sviluppo, nonché alla specializzazione delle attività agrituristiche.

Solo garantendo uno sviluppo reale e continuo alle imprese agricole si rafforzano quei canali diretti al lancio dell’intera società. La Regione con questa misura pone un passo avanti verso un incremento economico stabile e proficuo, dove a beneficiarne non sono solo le aziende agrituristiche ma l’intera comunità, nonché l’ambiente curato nella sua “bellezza naturale”.

A chi è rivolta l’operazione 6.4.1 del PSR Regione Lazio?

Per presentare la domanda bisogna essere agricoltore attivo o coadiuvante familiare (a condizione che sia un membro della famiglia di un agricoltore attivo e che lavori in azienda al momento della presentazione della domanda). La Regione darà priorità a quelle domande che arrivano dalle aree rurali C e D.

Per poter accedere al bando i beneficiari devono essere in possesso dei seguenti requisiti innanzi descritti:

  • possedere un fascicolo unico aziendale;
  • essere in possesso di partita IVA in campo agricolo ed essere iscritto alla Camera di Commercio Industria ed Artigianato (codice ATECO 01);
  • dimostrare la sostenibilità finanziaria degli investimenti programmati con la presentazione di un piano di sviluppo aziendale;
  • essere un’azienda agricola con una dimensione economica non inferiore ai 15 mila euro (10 mila per le aziende che si trovano nelle aree D).

Di cosa tratta l’operazione 6.4.1 del PSR Regione Lazio?

I fondi stanziati servono per aiuti a investimenti materiali e/o immateriali che abbiano lo scopo di diversificare i redditi delle aziende agricole con progetti come lo sviluppo di attività agrituristiche, la trasformazione e la vendita diretta dei prodotti tipici, le attività culturali, didattiche, sociali, ricreative e terapeutico – riabilitative, la fornitura di servizi ambientali svolti dall’impresa agricola per la cura e manutenzione di spazi non agricoli. Tra le spese ritenute ammissibili nel presente bando rientrano:

  • investimenti materiali per la costruzione, ristrutturazione e ammodernamento di fabbricati e manufatti produttivi aziendali (investimenti strutturali);
  • dotazioni;
  • spese generali;
  • investimenti immateriali.

Le domande ritenute ammissibili, riceveranno un aiuto sotto forma di:

  • contributo conto capitale da calcolarsi in percentuale sul costo totale del progetto;
  • contributo in conto interessi;
  • garanzie a condizione agevolate.

L’aiuto stabilito sarà corrisposto nella misura circa del 40% della spesa ammissibile, che potrà arrivare al 60% per investimenti effettuati:

  • da giovani agricoltori;
  • in zone montane;
  • agricoltori che coltivano in maniera biologica e che hanno aderito alla misura 11 o alla 10 del PSR Lazio 2014-2020

Come presentare la domanda per partecipare al bando rivolto alle attività agrituristiche?

Per poter partecipare al bando e richiedere i finanziamenti, è necessario presentare un’apposita domanda di sostegno entro il 30 novembre 2017, da inviare attraverso il portale del Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN), oppure avvalendosi dei Centri di Assistenza Agricola (CAA) e dei professionisti regolarmente abilitati all’esercizio della professione, previa costituzione o aggiornamento del fascicolo aziendale.

Con questi investimenti la Regione Lazio investe nello sviluppo delle imprese agricole, garantendo quel supporto necessario per far decollare le attività agrituristiche da cui si ricaveranno non solo benefici economici, ma anche nuovi posti di lavoro e un arricchimento del paesaggio naturale. Il consiglio, consultate un professionista esperto nel settore, che vi guidi in tutte le fasi inerenti il bando.

Approfondisci l’operazione 6.4.1 del PSR Lazio.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattarci





[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy