Le Start-up innovative si costituiscono online

Arriva dopo ben 5 mesi il Decreto direttoriale 1 luglio 2016 che approva le specifiche tecniche per la redazione dell’atto costitutivo e dello statuto delle Start-up innovative, come previsto dall’articolo 4, comma 10 bis del D.L. n. 3 del 2015, convertito in legge 33/2015. 

Leggi anche: Costruire una Start-up: da oggi si può senza la firma del notaio

I contratti di  società  a  responsabilità  limitata,  aventi per oggetto esclusivo o prevalente, lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi  innovativi , ad  alto valore tecnologico e per i quali viene richiesta  l’iscrizione  nella sezione speciale delle start-up, saranno, quindi, redatti  in  forma elettronica e firmati digitalmente , da ciascuno dei sottoscrittori, nel caso di società  pluripersonale, o dall’unico sottoscrittore  nel  caso  di  unipersonale.

Avvalendosi della piattaforma startup.registroimprese.it, che mette a disposizione dell’utenza  tutte le evenienze contemplate,  non sarà, dunque, più necessario il buon vecchio ma soprattutto caro notaio.

Come funziona?

Primo step. La parte contraente inserisce tutti i dati necessari per la registrazione dell’atto, compilando gli appositi modelli e  sottoscrivendoli digitalmente nella  piattaforma vengono trasmessi mediante posta elettronica certificata dedicata, al competente ufficio delle entrate. L’ufficio delle entrate, sempre, tramite posta elettronica certificata, ricevuti i file, trasmette a sua volta, all’indirizzo dedicato, la liquidazione finale e gli estremi di registrazione. Effettuata la registrazione, la piattaforma, integra automaticamente gli estremi di registrazione nel file pratica.

Secondo step. L’atto costitutivo e lo statuto, provvisti degli estremi di registrazione vengono trasmessi, tramite una pratica di comunicazione unica, all’ufficio del registro delle imprese competente per territorio. L’ufficio del registro delle imprese ricevente protocolla automaticamente la pratica e avvia la verifica dei requisiti.

Terzo step. In caso di esito positivo l’ufficio procede all’iscrizione provvisoria entro 10 giorni dalla data di protocollo del deposito nella sezione ordinaria del registro delle imprese, con la dicitura aggiuntiva “start-up costituita a norma dell’articolo 4 comma 10 bis del decreto legge 24 gennaio 2015, n. 3, iscritta provvisoriamente in sezione ordinaria, in corso di iscrizione in sezione speciale”. Al momento dell’iscrizione in sezione speciale, l’ufficio elimina tale  dicitura consentendo la piena operatività della società neo-costituita.

 

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattarci





[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy