Incentivi alle imprese e ai datori di lavoro per l’assunzione di disoccupati

Scade il 13 settembre 2016 il bando per l’assunzione disoccupati in Calabria

Il sud Italia, troppo spesso, si è trovato in una situazione lavorativa poco piacevole e rassicurante rispetto al resto della penisola.
Per evitare che questa situazione potesse ulteriormente svilupparsi nel corso dell’anno, la Regione Calabria ha creato un particolare bando, con scadenza 13 settembre 2016, per l’assunzione disoccupati che vivono sul territorio regionale.

Un bando dallo scopo importante

A cosa serve il nuovo bando per l’assunzione disoccupati previsto per la regione Calabria?
Semplicemente per incentivare le aziende, ma anche i singoli imprenditori, ad assumere nuova forza lavoro all’interno del loro organico aziendale.
Ma non solo: come conseguenza diretta, questo particolare bando mira ad abbattere, almeno in parte, un problema che nel sud Italia continua ad essere presente in misura eccessiva, ovvero la disoccupazione generale, compresa ovviamente quella giovanile.
Si tratta quindi di una grande opportunità per le aziende, che potranno essere maggiormente produttive e favorire lo sviluppo della regione calabrese, grazie appunto a queste particolari assunzioni.

Chi potrà sfruttare il bando dell’assunzione disoccupati

Sono ben due le figure che possono sfruttare questo particolare bando che incentiva appunto l’assunzione del nuovo personale oppure la modifica dei contratti precedentemente stipulati coi lavoratori.

  • La prima di esse è rappresentata dalle aziende, pubbliche o private, le quali devono essere in regola sotto il profilo fiscale;
  • La seconda è rappresentata dagli imprenditori privati, indipendentemente dal settore nel quali essi operano.

Importante però mettere in risalto ben due condizioni che devono essere assolutamente rispettate affinché gli incentivi possano essere ottenuti.

Leggi anche:  Come acquistare una casa abbandonata: alcuni pratici consigli

Il primo di essi consiste nel fatto che, l’azienda che decide di assumere nuovo personale, deve essere operativa all’interno del suolo regionale.
I lavoratori devono essere assunti nella sede dell’impresa che si trova sul suolo calabrese: se il dipendente viene trasferito in una delle eventuali filiali di quell’impresa, l’incentivo non potrà essere ottenuto da parte della stessa azienda.
Per poter ottenere gli incentivi, sarà necessario assumere nuovi lavoratori disoccupati, sia che essi ricevano degli ammortizzatori sociali sia che essi non ricevano alcun tipo di sostegno da parte della regione stessa.
Bisognerà quindi prestare la massima attenzione anche ad un altro dettaglio importante: gli incentivi delle assunzione disoccupati potranno essere ottenuti solo ed esclusivamente per coloro che entreranno a far parte dell’organico aziendale dal primo maggio dell’anno corrente.
Inoltre è importante che, l’azienda, non abbia ottenuto altri incentivi per assumere nuovo personale nel corso dell’anno in corso.
Il datore di lavoro o l’azienda non deve aver avuto rapporti di lavoro nel corso degli ultimi dodici mesi, sia part time che full time a tempo determinato o indeterminato, con quella persona che viene assunta dall’azienda.

La suddivisione degli incentivi per l’assunzione disoccupati in Calabria

Il tetto massimo di denaro che verrà erogato dalla Regione Calabria sarà pari a un miliardo e mezzo di euro e verrà suddiviso in diversi scaglioni che verranno erogati all’azienda che effettua l’assunzione in data primo maggio o postuma.
Il primo scaglione è rappresentato da 10.000,00 euro per tutte quelle assunzioni di dipendenti a tempo indeterminato e full time.
Si parla invece di 5000,00 euro per le assunzioni di personale, sempre a tempo indeterminato con la formula part time.

Leggi anche:  Energia rinnovabile. Nuovi incentivi per la green-economy

Le aziende, così come gli imprenditori singoli, potranno ottenere gli incentivi del bando delle assunzione disoccupati anche se, il lavoratore, diventa parte integrante dell’impresa con contratto a tempo determinato.
In questo caso si parla però di un contratto lavorativo che non deve avere una durata complessiva che risulti essere inferiore ai sei mesi.
Gli incentivi, che potranno essere ottenuti, saranno pari a 4000,00 mila euro per le assunzioni full time a tempo determinato mentre, nel caso in cui si offra un contratto part time, la somma di denaro dell’incentivo sarà pari a 2000,00 euro.

Le aziende che trasformano il contratto da tempo determinato ad indeterminato, a partire dal 01 maggio 2016, potranno usufruire di altri incentivi previsti dal bando.
In questo caso si parla di 8000,00 euro se, il lavoratore, passa da un contratto part time a tempo determinato ad uno full time a tempo indeterminato.
Saranno invece 6000,00 gli euro previsti dal bando per il semplice cambio di contratto da tempo determinato a indeterminato, a patto che in entrambi i casi ci fosse il full time previsto dal contratto stesso.
2000,00 euro invece se, le aziende, trasforma un part time a tempo determinato ad uno a tempo indeterminato.
In tutti i casi, le aziende potranno ottenere un incentivo se, la prima formula del contratto a tempo determinato, sia dalla durata non inferiore ai sei mesi.
La presentazione della domanda deve avvenire entro e non oltre il 13 settembre del 2016 e la stessa potrà essere scaricata presso il sito web della regione Calabria.

Le assunzioni disoccupati potranno quindi offrire, alle aziende, nuove somme di denaro nelle loro casse ed aiutare la regione stessa nella battaglia contro l’elevato tasso di disoccupazione presente in essa.

Leggi anche:  Inps: Arriva l’assegno di disoccupazione (ASDI)

Info: Regione Calabria

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook