Bonus luce e gas 2018 per famiglie indigenti e numerose: come fare?

Si rinnova la possibilità di ottenere sconti in bolletta per l’uso del gas e dell’energia elettrica.

Al giorno d’oggi trovare fonti di risparmio è sempre una buona cosa, soprattutto per chi ha un reddito limitato.

Risparmiare su luce e gas, per esempio non è sempre facile nonostante si mettano in atto tutte le azioni suggerite per ridurre i consumi.

Vengono in aiuto a tal proposito i bonus gas 2018 e il bonus energia elettrica 2018.
Sono delle agevolazioni che prevedono uno sconto in bolletta e sono stati introdotti dal Governo italiano con il DM 28/12/2007.

A chi si rivolgono i bonus luce e gas per il 2018 e quali requisiti bisogna possedere per ottenerli?

I bonus si rivolgono a famiglie con basso reddito e a famiglie numerose. Per ottenerlo il richiedente deve avere un ISEE 2018 non superiore a 8.107,5 euro mentre per le famiglie numerose (con più di 3 figli a carico) il limite di reddito non deve superare i 20.000 euro; inoltre il richiedente deve essere un privato e non una società e deve essere intestatario di un contratto di fornitura diretto (nel caso del gas vale anche la fornitura con impianto condominiale) per la sola abitazione di residenza.

Oltre ai criteri di reddito e di numero di componenti comuni ad entrambi i bonus, il bonus può essere richiesto anche per i casi di disagio fisico e cioè per i casi in cui una grave malattia costringa all’utilizzo di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita (in questo caso senza limitazioni di residenza o potenza impegnata).

Leggi anche:  Bonus mamma domani: al via il nuovo servizio “Premio Nascita” INPS in versione mobile

A quanto ammonta il bonus gas e luce per il 2018?

Bonus gas:

Il bonus ha un valore del 15% circa sulla spesa media annua presunta per la fornitura di gas naturale (al netto delle imposte).

Per verificare esattamente a quanto ammonta il bonus che troveremo in bolletta è possibile collegarsi al sito dedicato dove si rileva che il valore del bonus è determinato in base a tre fattori determinanti e cioè:

  • per tipologia di utilizzo del gas: se solo cottura cibi e acqua calda, solo riscaldamento, oppure, se cottura cibi, acqua calda e riscaldamento.
  • per numero di persone residenti nella stessa abitazione (da 1 a 4 o da 4 in su)
  • per elenco zona climatica di residenza che tiene conto delle diverse esigenze delle varie località per esempio montagna o mare (sono 6 e vanno dalla zona climatica “A” alla “F”)

Bonus luce:

Il valore del bonus è del 30% annuo sulla spesa prevista e si determina in base alla motivazione per cui viene corrisposto e cioè se per disagio economico (quindi in base al reddito e al numero dei componenti familiari) o per disagio familiare (cioè se per esempio in casa c’è un soggetto che necessita dell’energia elettrica per far funzionare apparecchiature elettromedicali per mantenersi in vita). Anche in questo caso le tariffe sono stabilite anno per anno, quelle del 2018 sono state definite con la delibera del 28 dicembre 2017 923/2017/R/COM.

Come vanno richiesti il bonus gas e luce 2018?

Coloro che sono intenzionati a richiedere i bonus possono farlo presentando la domanda corredata dell’ISEE 2018, mediante la compilazione degli appositi moduli da consegnare al proprio Comune di residenza o presso i Centri di Assistenza Fiscale CAF. Se l’ISEE non fosse ancora disponibile è possibile, se si fa domanda per la prima volta, richiedere il DSU Dichiarazione Unica Sostitutiva presso gli uffici INPS o anche online utilizzando il nuovo servizio ISEE INPS 2017 altrimenti se si tratta di rinnovo (i bonus hanno validità 12 mesi) bisogna aspettare per forza il nuovo ISEE 2018.

Leggi anche:  Quando va restituito il bonus di 80 euro di Renzi?

Ricordiamo che i due bonus possono essere richiesti congiuntamente e sono cumulabili. A questi ricordiamo che può essere associato il bonus sociale idrico, la cui domanda va presentata a partire dal 1 luglio 2018.

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy