Bonus neomamme nelle isole minori siciliane: chi ne ha diritto e come richiederlo

Approvato il decreto assessoriale che prevede l’erogazione di 3 mila euro per ogni partoriente che risieda su di un’isola minore priva di un punto nascita autorizzato.

Altre buone notizie per le neomamme! Segnaliamo la recente approvazione del decreto, a firma dell’assessore alla Salute Baldo Gucciardi, che prevede l’erogazione di un bonus di 3 mila euro alle neomamme residenti sulle isole minori.

Come affermato dallo stesso Assessore, tale contributo ha la finalità di assicurare parità di condizioni alle partorienti che, per mancanza di un punto nascita nel proprio Comune di residenza, sono costrette a recarsi sulla terraferma.

Per beneficiare del bonus neomamme isole minori, la partoriente deve avere la residenza in un Comune di un’isola minore, purché nell’isola – o nell’arcipelago di cui fa parte – manchi (anche in maniera temporanea) un punto nascita. La futura neomamma, deve inoltre – ai fini del parto – recarsi in un punto nascita autorizzato dal Servizio sanitario regionale.

Il contributo potrà essere richiesto entro 60 giorni dal parto. La domanda, redatta in forma di autocertificazione sul possesso dei requisiti richiesti, deve essere inoltrata all’ufficio di Protocollo generale del Comune di residenza a mezzo Pec, raccomandata con ricevuta di ritorno o consegna diretta. Il modello di autocertificazione da compilare è stato inserito all’interno della Gazzetta e può essere scaricato da questo link.

Per le neomamme che abbiano già portato a compimento la gestazione nel periodo che va dal 7 dicembre del 2016 alla pubblicazione del decreto, la domanda deve essere presentata entro 60 giorni dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del medesimo decreto.

E così la Regione Sicilia, a pochi giorni dalla pubblicazione della circolare INPS sul bonus mamme 2017, fa un passo in più guardando alle neomamme più svantaggiate, dal punto di vista “geografico”. Sebbene da taluni criticato per la mancata previsione di limiti reddituali che danno diritto al bonus, il provvedimento è sicuramente apprezzabile nel fine di assicurare parità di trattamento a tutte le neomamme siciliane.

Leggi anche:  Studenti: agevolazioni fiscali al programma Erasmus Plus

Leggi qui la parte della Gazzetta Ufficiale relativa al bonus neomamme nelle isole minori

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook