Università gratis per redditi bassi: parte la NO Tax Area

L’iscrizione agli atenei pubblici diventa gratis per i nuovi iscritti, se in possesso di un reddito inferiore a 13 mila euro.

L’Università rappresenta per tante famiglie un onere pesante. Oggi permettere ai propri figli l’accesso ai corsi universitari per garantire un futuro migliore rappresenta un impegno in materia di costi che gravano pesantemente sul bilancio familiare quotidiano. Grazie alla Legge di Bilancio, le nuove matricole che presenteranno un reddito Isee non superiore ai 13 mila euro potranno beneficiare dell’iscrizione gratis per le tasse universitarie 2017/2018.

La NO Tax Area è un provvedimento introdotto dal 2017 nella Legge di Bilancio e investe tutti gli atenei universitari pubblici allo scopo agevolare le famiglie alleggerendo i costi relativi alla formazione universitaria.

A chi è rivolto lo sconto sulle tasse universitarie?

A beneficiare della NO tax area per le tasse universitaria sono tutte le nuove matricole che presenteranno un reddito Isee inferiore a 13 mila euro; in questo caso, infatti, non si pagherà la tassa relativa all’iscrizione universitaria e sarà versato il solo diritto allo studio, un importo pari a 140 euro (più un bollo da 16 euro). Un taglio netto rispetto al passato di circa 500 euro.

Per gli anni successivi però le cose cambiano: infatti, per usufruire dell’esenzione al secondo anno, lo studente è tenuto a presentare anche 10 crediti maturati entro il 10 agosto relativamente al primo anno, mentre per non pagare le tasse al terzo anno dovrà presentare 25 crediti (anche in caso d’iscrizione fuori corso). Per beneficare dell’esonero, così come previsto dalla Legge di Bilancio, lo studente deve presentare tutti i documenti nei tempi e modi stabiliti presso l’ateneo statale scelto.

Leggi anche:  Bonus quarto figlio: ecco di cosa si tratta

Cosa succede per chi ha redditi superiori alla soglia minima?

La Legge di Bilancio ha previsto anche sconti per gli studenti che presentano un reddito maggiore di 13 mila euro e non superiore ai 30 mila euro.

Infatti, per la parte eccedente ai 13 mila euro, lo studente è tenuto a versare solo il 7% relativamente alla parte che supera la soglia minima. Il discorso non vale per gli iscritti fuori corso, che si troveranno a versare una percentuale che può sfiorare il 50% per la parte eccedente della soglia minima Isee, versando un minimo di 200 euro.

Nello specifico vi mostriamo un elenco dettagliato delle tasse da pagare progressivamente al superamento della soglia minima, quali:

  • Isee 15 mila euro= tassa 140 euro;
  • Isee 20 mila euro= tassa 490 euro;
  • Isee 25 mila euro= tassa 890 euro;
  • Isee 30 mila euro= tassa 1.190 euro.

Tasse universitarie: le novità investono le borse di studio

Le borse di studio sono erogate dalle Regioni per garantire un sostegno economico durante il percorso dedicato agli studi e riceverne una consente un completo taglio delle tasse universitarie.

Per beneficiare della borsa di studio bisogna possedere specifici requisiti quali: economici e merito. Ovviamente la parte economica si riferisce alle soglie sopra indicate relative all’Isee, mentre il requisito del merito riguarda l’acquisizione di un certo numero di crediti formativi (CFU) che devono essere accumulati entro il 10 agosto relativamente all’anno d’iscrizione; il numero di crediti da possedere cambia in base all’anno di corso.

Oggi l’università rappresenta il ponte per l’accesso in un mondo lavorativo sempre più complesso e agguerrito. Il consiglio, non lasciarti sfuggire l’occasione, apri la mente e approfitta di questa opportunità. Consulta un professionista esperto nel settore per la compilazione dell’Isee, e lanciati in un’avventura da cui ricaverai solo frutti positivi.

Leggi anche:  Numeri truffa: quali sono e come denunciare

Consulta il sito del MIUR.

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook