Alternanza scuola lavoro all’estero: una nuova opportunità per gli studenti del triennio

Grazie all’accordo tra Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e Unioncamere, le Camere di Commercio italiane all’estero ospiteranno percorsi di alternanza scuola lavoro rivolti agli studenti frequentanti l’ultimo triennio degli Istituti tecnici, professionali e dei Licei.

Gli ultimi anni della scuola media superiore sono tra i più belli ed emozionanti che un ragazzo o una ragazza possa vivere. È infatti il periodo in cui si inizia a delineare l’adulto del futuro, sia dal punto di vista fisico che psicologico e proprio per questo motivo è importante che i ragazzi inizino a capire cosa desiderano realmente fare da grandi anche dal punto di vista del lavoro.

Da questa esigenza è nato il progetto alternanza scuola lavoro all’estero, ovvero la possibilità per gli studenti frequentanti l’ultimo triennio degli Istituti tecnici, professionali e dei Licei di svolgere un periodo di stage in uno dei Paesi esteri aderenti all’iniziativa.

Alternanza scuola lavoro, la Riforma del sistema camerale

Grazie alla collaborazione tra Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e Unioncamere, con il tramite di Assocamerestero, le Camere di commercio italiane presenti all’estero in 12 Paesi dell’Unione Europea e della Turchia ospiteranno percorsi di Alternanza scuola lavoro all’estero che verranno svolti dai ragazzi o presso le strutture camerali o, con il tutoraggio delle Camere italiane all’estero, presso imprese estere affiliate.
Con la riforma del sistema camerale, approvata in via definitiva alla fine dello scorso anno, alle Camere di Commercio vengono infatti affidate nuove funzioni in materia di orientamento scolastico e di alternanza scuola lavoro all’estero e a livello nazionale, tra le quali si cita la gestione del Registro nazionale per l’alternanza scuola-lavoro, che rappresenta un punto d’incontro tra le scuole e le strutture disponibili ad ospitare studenti per esperienze di alternanza scuola lavoro e apprendistato.

Leggi anche:  Avete preso una multa? Attenzione al ricorso. Le multe che si possono non pagare.

Tirocini, stage e percorsi di alternanza scuola lavoro all’estero

L’iniziativa dell’alternanza scuola lavoro all’estero si inserisce nell’ottica di quanto previsto dall’Avviso PON MIUR Alternanza Scuola Lavoro che dà particolare rilievo ai progetti relativi ad esperienze lavorative all’estero, prevedendo a questo scopo ben due modalità:

  • percorsi di alternanza scuola lavoro all’estero: per i licei e gli istituti tecnici e professionali, finalizzati ad un’integrazione con il mondo del lavoro in un contesto organizzativo internazionale in grado di favorire lo sviluppo di competenze che possano facilitare l’integrazione culturale, linguistica e lavorativa all’estero;
  • tirocini/stage aziendali all’estero: per gli Istituti Tecnici Superiori che intendono offrire alle studentesse e agli studenti la possibilità di completare e valorizzare la loro formazione arricchendola con la maturazione di una ulteriore esperienza o in ambito interregionale o all’estero in un contesto lavorativo avanzato che fornisca competenze di particolare innovatività tali da favorire le successive scelte di

Sia i tirocini/stage che i percorsi di alternanza scuola lavoro all’estero possono essere effettuati in uno dei Stati membri dell’Unione Europea che hanno istituito un’agenzia nazionale che partecipa in maniera completa al programma Erasmus+.

Le istituzioni scolastiche che scelgono di realizzare tirocini/stage e percorsi di alternanza scuola lavoro all’estero dovranno indicare, sia in fase di presentazione della richiesta che in fase di definizione della struttura, il Paese di destinazione in quanto il costo dell’intervento è correlato a parametri prefissati e in nessun caso il Paese indicato ed inserito nella proposta potrà essere modificato in corso di attuazione.

Per facilitare il compito delle Istituzioni scolastiche che intendano presentare domande per partecipare a queste tipologie di progetti, si consiglia di contattare le Camere di Commercio italiane all’estero che hanno manifestato interesse a partecipare alle operazioni di tirocini/stage e alternanza scuola lavoro all’estero.

Leggi anche:  Condomino moroso: devono pagare gli altri condomini?

Se siete studenti non potete farvi scappare la possibilità di partecipare al percorso di alternanza scuola lavoro all’estero che consente di accrescere il proprio bagaglio delle conoscenze sia dal punto di vista delle competenze tecniche, linguistiche ma soprattutto umane. In un’epoca come quella attuale, aperta alla globalizzazione, non è possibile restare chiusi tra le quattro mura della propria casa e grazie all’alternanza scuola lavoro all’estero è consentita un’importante opportunità che deve essere sfruttata. Rivolgetevi alla vostra scuola per avere maggior informazioni in merito e in bocca al lupo per questa nuova esperienza.

Approfondisci l’argomento dell’alternanza scuola lavoro sul sito del Ministero.