Offerte viaggi per gli elettori: elezioni Regionali Sicilia 2017

Tariffe agevolate per chi viaggia in treno per andare a votare alle prossime elezioni regionali.

Si avvicina l’appuntamento elettorale in Sicilia del 5 novembre per scegliere il nuovo Presidente della Regione e i componenti dell’Assemblea Regionale siciliana. Magevola accende i riflettori sulle offerte per i viaggiatori elettori e sulla disciplina applicata dalle Ferrovie dello Stato che prevede sconti sulle tariffe.

Se da una parte le prime previsioni sull’affluenza alle urne presentano una percentuale bassa del 47%, dall’altra sono numerosi i siciliani che rientrano nell’isola per esprimere il proprio voto. Pochi sanno però che è possibile ottenere un considerevole sconto sul biglietto del treno.

La disciplina dei viaggiatori elettori, consente di usufruire di agevolazioni per chi torna a votare nella propria sede elettorale con una diminuzione della tariffa del treno fino al 70% dal prezzo base su tariffe nazionali e 60% su tariffe regionali.
Per utilizzare l’agevolazione è necessario rispettare la procedura e presentare una documentazione.

Tempistiche

Il biglietto scontato potrà essere utilizzarlo nell’arco di 20 giorni a ridosso delle elezioni.
Con andata prevista massimo 10 giorni prima dalla data di votazione e con ritorno entro 24 ore del decimo giorno successivo alla votazione.
Per fare chiarezza:

  • andata max 27 ottobre 2017;
  • ritorno max 15 novembre 2017.

Documenti necessari per usufruire delle offerte viaggi per gli elettori

E’ necessario acquistare il biglietto esibendo:

  • carta d’identità o passaporto;
  • tessera elettorale che per il viaggio di ritorno dovrà essere regolarmente vidimata per attestare l’avvenuta votazione da parte dell’elettore.

Nel caso l’elettore sia sprovvisto della tessera sarà necessaria una documentazione sostitutiva o in mancanza un’apposita dichiarazione rilasciata dal presidente di seggio.

Leggi anche:  Eranetmed: migliorare la collaborazione Euro-Mediterranea

Validità procedura e posti assegnati

La procedura dei viaggiatori elettori non è valida in prima classe (in questo caso si pagherà un surplus) e i biglietti sono senza assegnazione del posto.
La procedura sarà valida anche nel caso di elezioni al secondo turno.

Elettori residenti all’estero

Anche nel caso di residenti all’estero sarà possibile usufruire dello sgravio. In questo caso il viaggio di andata potrà essere effettuato al massimo 1 mese prima del giorno di apertura del seggio elettorale e quello di ritorno al massimo 1 mese dopo il giorno di chiusura del seggio.

Irregolarità

È importante portare con sé tutta la documentazione necessaria per usufruire dell’offerta sulla disciplina dei viaggiatori elettori.
Gli elettori sprovvisti della tessera elettorale del documento di identificazione trovati nel viaggio di andata dopo l’ora di chiusura delle votazioni o che comunque non possano giungere a destinazione in tempo utile per la votazione o ancora trovati nel viaggio di ritorno con la tessera elettorale sprovvista del timbro di avvenuta votazione verranno regolarizzati, mediante il pagamento per il percorso di andata e per quello di ritorno, della differenza rispetto al prezzo intero più̀ una penalità̀ di 10 euro (o di 25 euro nel caso di utilizzazione del servizio cuccette con i titoli di viaggio richiesti e la tessera elettorale ma senza il documento di identificazione personale).
Inoltre, salvo diverse leggi regionali, deve essere regolarizzato come sprovvisto di biglietto, l’elettore che:

  • viene trovato in treno con biglietto scaduto di validità; ̀
  • non viaggi nel periodo di utilizzazione previsto;
  • esibisca un biglietto regionale sprovvisto della convalida.

Qualora invece l’elettore viaggi in prima classe o nei livelli di servizio Executive, Business e Premium dei treni AV Frecciarossa, deve essere regolarizzato con il pagamento della differenza rispetto al prezzo Base intero più̀ una penalità̀ di 10 euro.

Leggi anche:  I diritti dei viaggiatori aerei: intervista all'avvocato Gaetano Bianca

Le offerte consentite dalla disciplina dei viaggiatori elettori rappresentano un’opportunità per manifestare un diritto, ma anche per portare a compimento un dovere che è quello di contribuire alla scelta dei nostri amministratori.

Approfondisci le Agevolazioni in favore degli elettori per i viaggi in treno.

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook