Nuove agevolazioni alle Imprese, con la Sabatini-Ter

Finanziamenti per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature per le piccole e medie imprese italiane, con la norma Sabatini-Ter

Le nuove agevolazioni, contenute nella norma Sabatini-ter, riguardano la possibilità da parte delle PMI di acquistare macchinari, impianti e attrezzature a condizioni economiche vantaggiose. La novità che la norma porta con sé, rispetto al passato, riguarda sia gli imprenditori sia le banche, infatti l’agevolazione sarà fornita direttamente dal plafond di Cassa depositi e prestiti (CDP: istituto di promozione nazionale che sostiene l’economia italiana), e questo consentirà un’adesione maggiore delle banche, sotto forma di fondi diretti, e delle società di leasing. Mentre per quanto riguarda le imprese la novità riguarda la possibilità di utilizzare un doppio binario per reperire le risorse: quello di CDP e quello diretto delle banche.

Beneficiari delle nuove agevolazioni imprese Sabatini-Ter

La sabatini-Ter è rivolta a tutte le imprese di micro, piccola e media dimensione, che alla data di presentazione della domanda abbiano tali requisiti:

  • Sede operativa in Italia, regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese oppure nel Registro delle imprese di pesca;
  • Siano nel pieno e libero esercizio dei propri diritti;
  • Non siano in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali;
  • Non siano tra i soggetti che hanno ricevuto e non rimborsato, o depositato in un conto bloccato gli aiuti ritenuti dalla Commissione europea illegali o incompatibili;
  • Non si trovino in una situazione che li possa classificare come un impresa in difficoltà.

Come funziona l’agevolazione

L’agevolazione alle PMI, per l’acquisto o l’acquisizione in leasing di macchinari, impianti, beni strumentali d’impresa e attrezzature, nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché di hardware, software e tecnologie digitali, viene erogata attraverso un contributo in conto esercizio, a parziale copertura degli interessi sul finanziamento contratto.

L’agevolazione imprese deve avere le seguenti caratteristiche:

  • Durata non superiore ai 5 anni;
  • Importo compreso tra i 20.000 euro e i 2 milioni di euro;
  • Il termine ultimo per l’erogazione del finanziamento è il 31/12/2016;
  • La modalità di erogazione in un’unica entro 30 giorni dalla stipula del contratto;
  • La concessione è assistita, fino all’80%, dal Fondo di garanzia per le PMI.

Come si presenta la domanda

la domanda di agevolazione insieme ai relativi allegati, vanno compilati (pena l’invalidità), utilizzando i moduli del sito internet del Ministero dello Sviluppo Economico.
Le domande possono essere presentate fino alla chiusura dello sportello che avverrà per esaurimento fondi.

Per informazioni
06-54927868-Helpdesk informatico: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00
06-54927446-Helpdesk concessioni: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00
06-54927471-Helpdesk erogazioni/altro: lunedì- mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 12.00

 

Info: Ministero dello Sviluppo Economico 

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattarci





[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy