Fondo microcredito per le imprese della Sardegna: fino a 25 mila euro a tasso 0

Il bando microcredito intende sostenere l’avvio di nuove piccole imprese in Sardegna, favorendo coloro che, disoccupati e inoccupati, hanno scarse possibilità di accesso al sistema creditizio tradizionale.

Le piccole imprese ricoprono un ruolo estremamente rilevante per il profilo economico e sociale di un territorio, soprattutto per la creazione di posti di lavoro. Un ruolo sempre più apprezzato, visti i preoccupanti livelli di disoccupazione registrati dal nostro Paese. Di qui, il proliferare di politiche pubbliche volte a favorire la creazione e lo sviluppo di nuove attività d’impresa.

Deve segnalarsi in merito la ripartenza, in Sardegna, del bando “Fondo Microcredito Fse” che, con uno stanziamento pari a 6 milioni di euro, mira a sostenere – mediante l’erogazione di finanziamenti a tasso 0 – l’avvio di nuove attività imprenditoriali da parte di soggetti, che, per condizioni soggettive e oggettive, si trovino in difficoltà ad accedere ai canali tradizionali del credito.

A chi si rivolge il bando microcredito per le imprese della Sardegna?

Possono presentare domanda coloro che, inoccupati e disoccupati, vogliano avviare una nuova attività imprenditoriale in Sardegna (micro o piccola impresa, comprese le associazioni o società di lavoratori autonomi e/o liberi professionisti).

Di cosa tratta il bando microcredito per le imprese della Sardegna?

Sono ammessi al microcredito tutti i settori di attività economica, ad eccezione dei settori esclusi dai regolamenti comunitari vigenti (pesca e acquacoltura, industria carbonifera, imprese agricole). Saranno, tuttavia, considerate prioritarie le proposte che rientrano nelle seguenti categorie di attività: tutela dell’ambiente, ICT (servizi multimediali, informazione e comunicazione), risparmio energetico ed energie rinnovabili.

L’importo minimo del finanziamento erogabile ammonta a 5 mila euro, fino a un massimo di 25 mila euro. A tal fine, in relazione al progetto presentato, saranno ritenute ammissibili le seguenti spese:

  • impianti, macchinari, attrezzature, mezzi mobili e altri beni funzionali all’attività di impresa (i cosiddetti investimenti fissi);
  • opere murarie per adeguamento e messa a norma degli opifici, direttamente connesse all’attività d’impresa;
  • beni immateriali, quali diritti di brevetti, licenze (esclusa l’autorizzazione a svolgere l’attività) e Know-how;
  • spese di funzionamento e di gestione;
  • spese generali strettamente connesse all’avvio della nuova iniziativa imprenditoriale (utenze affitto, scorte) nella misura massima del 30 % del programma di investimento;
  • spese per risorse umane inerenti ad oneri e retribuzioni (solo qualora su quella risorsa umana non siano già stati concessi sgravi contributivi o bonus assunzionali in base a leggi nazionali o regionali o a progetti a finanziamento statale e/o regionale);
  • corsi di formazione volti ad elevare la professionalità del lavoratore autonomo, dell’imprenditore e dei relativi dipendenti.
Leggi anche:  Finanziamenti per adozioni internazionali: microcredito per le famiglie residenti nel Lazio

La durata massima prevista per il finanziamento è di 5 anni e i rimborso è previsto in rate costanti posticipate mensile a partire da un anno dopo la stipula del contratto. Non sono richieste garanzie reali, patrimoniali e finanziarie in fase di istruttoria del finanziamento, fatta eccezione per le società a responsabilità limitata e per le cooperative, alle quali potranno essere richieste garanzie, di tipo personale, anche collettive (parziali o in solido).

Come presentare domanda per il bando microcredito per le imprese della Sardegna?

I soggetti interessati devono presentare domanda on line entro il 30 giugno 2018.

Entro i sette giorni successivi all’invio telematico, la stampa della domanda di finanziamento e i rispettivi allegati dovranno essere spediti tramite PEC all’indirizzo fondofse.sfirs@legalmail.it, oppure a mezzo raccomandata, posta celere o corriere all’indirizzo del Fondo Microcredito FSE di Cagliari.

Consulta approfonditamente il bando insieme ad un professionista per accertare di essere in possesso di tutti i requisiti richiesti, e presenta entro i termini la tua domanda: potresti finalmente riuscire ad accedere al credito occorrente per l’avvio della tua attività imprenditoriale!

Approfondisci il Bando microcredito per le imprese della Sardegna.