Finanziamenti alle imprese agricole del Veneto: agevolazione del credito

Pubblicato il Piano Regionale d’Intervento per il credito di esercizio a favore delle imprese agricole mediante la concessione di un aiuto sotto forma di concorso sugli interessi.

Investimenti iniziali, acquisto di nuovi macchinari, mancanza di liquidità, etc. Sono tante le ragioni ed i momenti per cui un’impresa agricola, nel corso della sua attività, sente la necessità di rivolgersi alle banche per uscire da un’impasse finanziaria. Non sempre è facile ottenere un prestito finanziario, ma ancor di più trovarlo a tassi d’interesse accessibili.

Al fine di sostenere le imprese, in particolare quelle agricole, la Regione Veneto ha approvato, per la Campagna Agraria 2016 – 2017, il Programma Regionale di Intervento per il credito di esercizio a favore delle imprese agricole del Veneto mediante la concessione di un aiuto de minimis sottoforma di concorso sugli interessi.

A chi si rivolgono i finanziamenti alle imprese agricole del Veneto?

Beneficiari dell’aiuto sono le imprese agricole, attive nella produzione primaria di prodotti agricoli, condotte da un imprenditore agricolo che:

  1. sia iscritto alla gestione previdenziale agricola INPS in qualità di coltivatore diretto o di imprenditore agricolo professionale (IAP) e in regola con i relativi versamenti;
  2. conduca un’azienda, in Veneto, con dimensioni economica pari ad almeno 12 mila euro di Produzione Standard totale in zona montana e ad almeno 15 mila euro di Produzione Standard totale nelle altre zone;
  3. sia iscritto al registro delle imprese presso la C.C.I.A.A;
  4. sia iscritto all’Anagrafe regionale del Settore primario.

Di cosa trattano i finanziamenti alle imprese agricole del Veneto?

Il bando qui delineato regola la concessione di contributi in conto interessi sui prestiti a breve termine contratti dalle imprese agricole venete per le necessità legate all’anticipazione delle spese per il completamento del ciclo produttivo-colturale fino alla vendita dei prodotti.

Leggi anche:  La regione Sardegna dà il via ad un nuovo programma di aiuto per gli agricoltori

La stipula del contratto di mutuo/prestito non può essere anteriore alla data dell’11 novembre 2016. I prestiti per cui è richiesta agevolazione non potranno avere un importo inferiore a 10 mila euro per azienda. L’aiuto finanziario regionale è erogato sotto forma di concorso sugli interessi a fronte di un prestito della durata massima di 12 mesi e non potrà essere, in ogni caso, superiore all’ammontare degli interessi richiesti dalla banca o comunque a 2.500 euro.

La dotazione finanziaria posta a sostegno del bando ammonta a 530 mila euro.

Come presentare domanda per i finanziamenti alle imprese agricole del Veneto?

La domanda di agevolazione creditizia va presentata mediante la procedura telematica resa disponibile da AVEPA (Agenzia Veneta per i Pagamenti in Agricoltura) entro il 28 luglio 2017. Successivamente, la medesima dovrà essere stampata, sottoscritta e trasmessa all’Agenzia.

AVEPA, sulla base degli esiti istruttori, trasmetterà alle banche e ai beneficiari il nulla-osta alla erogazione del prestito agevolato. Entro 60 giorni dalla ricezione del nulla-osta, il beneficiario del prestito agevolato dovrà perfezionare il contratto di prestito e quindi inviare ad AVEPA, se non già allegato in domanda, copia in originale del contratto stipulato con la Banca contenente l’importo del prestito concesso, il tasso nominale e l’ISC ( Indicatore Sintetico di Costo) applicati, la decorrenza e la scadenza del prestito.

Un’ottima opportunità per tutte quelle imprese agricole che hanno necessità in questo momento di ricorrere al credito. Potranno averlo, praticamente, a tasso zero, visto che del pagamento degli interessi se ne farà carico per intero (o quasi) la Regione.

Il bando è già aperto. Leggilo attentamente ed inoltra la tua domanda!

Leggi anche:  PSR Regione Piemonte: investire in progetti di filiera per far crescere il territorio

Approfondisci il bando.

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook