Reati fiscali: come sanare i debiti con l’erario

Abbiamo già trattato l’argomento sui reati fiscali e su come vengono modificate le sanzioni in determinate fattispecie tributarie (vedi l’articolo “Riforma dei reati fiscali: cosa cambia con il decreto sulle nuove sanzioni”). Adesso affrontiamo il più delicato tema di come mettersi in regola con il Fisco italiano, cioè come pagare le imposte e cancellare il debito e, quindi, il reato tributario.

Omesso versamento di IVA e ritenute – In tal caso è prevista la non punibilità, purché il contribuente paghi l’imposta o la ritenuta, oltre le sanzioni e gli interessi, prima dell’inizio del dibattimento del processo penale di primo grado. Il pagamento può avvenire in diverse modalità e tempistica: con l’adesione all’accertamento, mediante procedure di conciliazione con l’Amministrazione Finanziaria o mediante il ravvedimento operoso. La novità più importante è quella che la sanatoria non viene meno in caso di controlli già effettuati da parte delle autorità preposte. Infine è possibile anche chiedere la rateazione del debito tributario, ma non oltre i sei mesi dall’apertura del dibattimento.

Indebita compensazione di crediti – Anche in questa fattispecie, il pagamento del debito estingue il reato, purché venga effettuato entro l’udienza di apertura del dibattimento di primo grado. Il pagamento può avvenire nelle stesse tre modalità previste per l’omesso versamento dell’IVA e delle ritenute ed anche per questo caso non viene impedita la possibilità della sanatoria da un controllo e da una emersione dell’illecito tributario.

Omessa o infedele dichiarazione – Vale quanto detto per i casi precedenti con un’unica eccezione: il contribuente deve aderire spontaneamente senza essere a conoscenza di un accertamento fiscale o penale nei suoi confronti; in altre parole, un controllo preventivo impedisce la sanatoria.

Patteggiamento – Si può accedere a tale procedura soltanto dopo aver pagato il debito prima dell’udienza di apertura del dibattimento.

Fonte:  Agenzia Delle Entrate

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy