Scadenze Fiscali di giugno 2017

Quando sta per finire la scuola e comincia a fare caldo significa che è arrivato giugno. Per i più meticolosi l’inizio di un nuovo mese vuol dire tappezzare di promemoria la nuova pagina di calendario. Per tutti gli altri ci siamo noi, che con la nostra rubrica ricordiamo gli adempimenti del mese.

Liquidazione Iva 2017 – 12 giugno

  • Ufficializzata la proroga di cui vi abbiamo parlato nell’articolo sulle scadenze fiscali di maggio, viene posticipato dal 31 maggio al 12 giugno 2017 il termine di trasmissione dei dati delle liquidazioni periodiche Iva relativi al primo trimestre del 2017.

Rate rottamazione cartelle Equitalia – 15 giugno

  • Entro il 15 giugno chi ha presentato domanda di adesione agevolata per la rottamazione delle cartelle Equitalia riceverà i conteggi con gli importi delle rate da versare e la data di scadenza di ciascuna di esse.

Versamenti ritenute – 16 giugno

  • Per i sostituti d’imposta appuntamento fisso per i versamenti delle ritenute alla fonte su redditi da lavoro, contributi, indennità e premi vari corrisposti nel mese precedente.
  • Per i contribuenti Iva mensili il 16 corrisponde con il versamento dell’Iva mese di maggio

Imu e Tasi – 16 giugno

  • Per i proprietari, usufruttuari, inquilini e comodatari di beni immobili vi è il versamento dell’acconto per l’anno 2017 di Imu e Tasi.

Intrastat – 26 giugno

  • Per gli operatori intracomunitari con obbligo mensile vi è l’obbligo della presentazione degli elenchi riepilogativi delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel mese precedente nei confronti di soggetti UE.

Prima rata UNICO 2017 Persone Fisiche – 30 giugno

  • Per le persone fisiche e le società di persone, vi è la possibilità di versare l’imposta dovuta in base alla dichiarazione dei redditi a titolo di saldo per l’anno 2016 e di primo acconto per l’anno 2017, senza alcuna maggiorazione.
Leggi anche:  Scadenzario fiscale: gli adempimenti di Dicembre

Prima rata UNICO 2017 Società di capitali – 30 giugno

  • Per i soggetti Ires tenuti alla presentazione del modello REDDITI SC 2017, che approvano il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio, vi è il versamento, in unica soluzione o come prima rata, dell’Ires, a titolo di saldo per l’anno 2016 e di primo acconto per l’anno 2017, senza alcuna maggiorazione

Diritto annuale camera di Commercio – 30 giugno

Ogni impresa iscritta o annotata nel Registro delle imprese, e ogni soggetto iscritto nel (REA) Repertorio delle notizie Economiche e Amministrative deve versare ogni anno il diritto annuale, un tributo dovuto ad ogni singola Camera di commercio per l’iscrizione.

UNICO 2017 – 30 giugno

  • Presentazione cartacea in banca o posta del Modello Unico per i soggetti non obbligati alla presentazione telematica.

Dichiarazione IMU/TASI – 30 giugno

  • La Dichiarazione Imu/Tasi va presentata, dal proprietario, al Comune ove è ubicato l’immobile ed è obbligatoria, qualora siano intervenute variazioni nel corso dell’anno precedente che influiscono sulla determinazione della tassa, esenzione o riduzione di aliquota.

Mese impegnativo, mese positivo. Non ci resta che consolarci così. Rinnovando l’appuntamento al mese prossimo, speriamo in un luglio meno rovente.

Fonte: Agenzia delle Entrate

Hai dei dubbi sull'argomento appena letto?
Chiedi ad un esperto.

Hai ancora domande? compila i campi sottostanti e i migliori professionisti del settore ti risponderanno.
Registrati o accedi per visualizzare il contenuto.

Per visualizzare il contenuto o Registrati.


Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook