Waterdrop: un’idea per il risparmio idrico di tutti i giorni

Migliaia di litri d’acqua salvati, con un semplice gesto. È possibile risparmiare acqua grazie ad una busta di plastica: si chiama Waterdrop ed è un’idea sviluppata da alcuni designer spagnoli, grazie ai finanziamenti che hanno ottenuto in rete.

Ma andiamo a vedere meglio in cosa consiste questo progetto innovativo, e cerchiamo di capire da dove parte l’idea, facendo delle semplici considerazioni su una delle abitudini più piacevoli e diffuse nei paesi industrializzati: fare la doccia con l’acqua calda.

È consuetudine abbastanza diffusa, e buona norma igienica, quella di farsi una doccia calda, magari la mattina prima di andare a lavoro, la sera prima di andare a letto dopo una giornata piena d’impegni, o in qualsiasi altro momento se ne abbia voglia. Ed è abitudine altrettanto diffusa quella di lasciare il rubinetto aperto e fare scorrere l’acqua fredda, finché non raggiunge la temperatura ottimale.

Cerchiamo di farci un’idea, con un semplice calcolo al ribasso di quanta acqua si spreca, con quest’abitudine.

Tenere il rubinetto della doccia aperto fa sprecare dai 3 ad 6 litri d’acqua al minuto, se facciamo una media di 4,5 litri d’acqua al minuto, per un paio di minuti, il tempo che impiega l’acqua calda ad arrivare, abbiamo sprecato già 9 litri d’acqua in 2 minuti, prima ancora di entrare nella doccia.

Arrotondiamo a 10 per semplicità di calcolo (siamo ancora fortemente al ribasso).

Sprechiamo almeno 10 litri d’acqua, ogni volta che facciamo una doccia. Un anno è formato da 52 settimane se si considera una doccia a settimana, sono 520 litri all’anno, che spreca una singola persona che fa una doccia alla settimana.
Tenendo condo che magari di docce a settimana se ne fanno almeno 2 siamo oltre i 1000 litri all’anno per persona.

Partendo da un ragionamento simile, alcuni creativi spagnoli hanno progettato e sviluppato, grazie finanziamenti raccolti online, l’dea di Waterdrop che potrà aiutare i cittadini a risparmiare, (grazie al riutilizzo) migliaia di litri d’acqua che altrimenti andrebbero sprecati.

Waterdrop è una particolare busta di plastica, da riempire con il rubinetto della doccia mentre si aspetta che l’acqua arrivi a temperatura di comfort. L’acqua fredda della doccia non andrà così dispersa nella scarico, ma immagazzinata per un successivo utilizzo. Per esempio potrebbe essere bevuta, o essere utilizzata per annaffiare le piante, o ancora per riempire un secchio d’acqua da utilizzare per lavare il pavimento.

La particolare forma consente a Waterdrop di adattarsi al rubinetto della doccia, in maniera da riempirsi comodamente. Con altrettanta facilità si può trasportare in spalla grazie anche alla particolare forma ergonomica e ad un opportuno rinforzo. Waterdrop è dotata anche di un beccuccio che assomiglia a quello di un annaffiatoio, per facilitare lo svuotamento della busta. Una volta svuotata Waterdrop si piega e si conserva senza occupare spazio.

Ma la mission degli ideatori non finisce qui, infatti il progetto è a più ampio raggio. L’idea è quella di creare una vera è propria comunità del risparmio idrico, a tal fine Waterdrop sarà presto corredata da un apposita app, che consentirà di sapere quanta acqua risparmia ogni giorno non solo il singolo utente, ma tutta la comunità.

Leggi anche:
Acqua gratis per tutti: approvata la riforma alla Camera
Terremoto: bollette sospese per i terremotati di luce, gas e acqua per 3 anni

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy