Canone Tv: ancora novità dall’Agenzia delle Entrate

Dal 2016 una delle novità introdotte dalla Legge di Stabilità che ha interessato tutti i contribuenti è stata l’introduzione del canone RAI in bolletta.

Noi di Magevola ci siamo occupati delle modalità su come richiedere il rimborso del canone, nel caso in cui ad esempio un componente della famiglia è in possesso dei requisiti di esenzione, o nel caso in cui più componenti della famiglia abbiano pagato entrambi con modalità diverse il canone. Ci siamo occupati pure dei soggetti che non possiedono la tv e che per questo possono, attraverso una dichiarazione sostitutiva, richiedere l’esenzione del canone tv.

Ma oggi, vi vogliamo mettere a conoscenza dell’ultimo provvedimento da parte dell’Agenzia delle Entrate il provvedimento del 24 febbraio 2017, che modifica il precedente del 24 marzo 2016. Con tale provvedimento l’Agenzia delle Entrate modifica il modello della dichiarazione sostitutiva, nello specifico il quadro B. Con il nuovo modello adesso vi è la possibilità da parte del richiedente di inserire, entro uno apposito spazio, la data a decorrere dalla quale sussiste il presupposto contenuto nella dichiarazione ai fini della cessazione del pagamento del canone.

Inoltre, al fine di semplificare la compilazione del modello, è stato previsto un quadro separato in cui si possono comunicare le variazioni  rispetto alla dichiarazione sostitutiva precedentemente resa.

Viene, poi, previsto un periodo transitorio, per i sessanta giorni successivi alla data di pubblicazione del presente provvedimento, in cui è possibile utilizzare anche il vecchio modello di dichiarazione sostitutiva approvato con il provvedimento del 24 marzo 2016.

Info: Agenzia delle Entrate

Vuoi approfittare delle opportunità contenute nell'articolo?

Compila il form sottostante per contattare l'azienda






[wpgdprc "Accetto esplicitamente che i miei dati vengano trattati secondo le indicazioni espresse dal GDPR ed indicate nell'informativa"]Policy e privacy